Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Non è calcio, è guerriglia: arbitro picchiato a sangue. Squalifica di un anno per un calciatore

Assurdo quanto successo: stangata clamorosa del Giudice sportivo alla Nuova Sanfeliciana

Far west in Terza categoria, e ancora una volta i protagonisti sono calcitori e dirigenti della Nuova San Feliciana. La 'guerriglia' in campo inizia al minuto 40 del primo tempo quando l'arbitro espelle Salvatore Biondillo, calciatore della Nuova Sanfeliciana per un "grave fallo da tergo antisportivo". E qui c'è subito una prima reazione: "Il calciatore a seguito del provvedimento tentava di aggredire il direttore di gara ma senza riuscirvi per il pronto intervento degli altri giocatori in campo". Ma mica è finita qui: a seguito del rosso a Biondillo si scatenava anche l'allenatore della Nuova Sanfeliciana, Luigi Ferrara, che "rivolgeva all'arbitro frasi gravemente offensive e minacciose ed entrava in campo tentando di aggredirlo ma non vi riusciva grazie al pronto intervento di altri giocatori e dirigenti". L'arbitro dopo questo atteggiamento non ha potuto fare altro che mandare fuori dal campo anche lo stess allenatore che quindi di conseguenza "tentava nuovamente di aggredire il Direttore di Gara ma anche questa volta veniva prontamente fermato". Lo stesso allenatore "si allontanava dal terreno di giuoco ma
si posizionava dinnanzi allo spogliatoio arbitrale in attesa del rientro dell’arbitro".

Sembra una guerra anziché una partita di calcio perché "a questo punto il direttore di gara veniva accerchiato dai giocatori della Nuova Sanfeliciana e nel mentre arrivava anche Rodolfo Zimbardi, portiere della Nuova Sanfeliciana che si allontanava correndo dalla
propria porta e spintonava con forza il direttore di gara facendolo cadere va terra e procurandogli escoriazioni sanguinanti al ginocchio ed altre contusioni". L'arbitro a questo punto era a terra sanguinante e "rientrava sul terreno sul terreno di gioco anche il calciatore Biondolillo che tentava nuovamente di aggredire il direttore di gara ma non vi riusciva perché prontamente fermato dai compagni di squadra".

Non c'era possibilità di andare avanti: gara sospesa e tutti a casa. 

Queste le premesse e ora la 'sentenza' del Giudice Sportivo: sconfitta 0-3 a tavolino per la Nuova Sanfeliciana stante la grave responsabilità di tale società nei fatti che hanno portato alla sospensione della stessa". Poi viene prolungata la squalifica di Luigi Ferrara fino al 12 agosto 2020 "per avere quest’ultimo tentato più volte di aggredire il direttore di gara, per aver rivolto allo stesso frasi
gravemente offensive e minacciose e per avergli impedito il rientro nello spogliatoio arbitrale". Prolungare la squalifica di Biondillo da 6 a 9 giornate "perché lo stesso espulso per grave fallo da tergo tentava di aggredire il direttore di gara, allontanatosi poi sugli spalti rientrava successivamente in campo tentando nuovamente di aggredire il direttore di gara". A Rodolfo Zimbardi una squalifica esemplare di un anno (fino al 12 febbraio 2021) vista "la condotta violenta intenzionale diretta a produrre una lesione personale del direttore di gara, concretizzatasi in una violenta spinta che faceva cadere a terra il Direttore di gara procurandogli escoriazioni al ginocchio sinistro". Multa anche di 250 euro per chiudere in bellezza alla società della Nuova Sanfeliciana. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non è calcio, è guerriglia: arbitro picchiato a sangue. Squalifica di un anno per un calciatore

CasertaNews è in caricamento