rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca Capua

Appalti a ditte della camorra, dirigente reintegrato in Comune

Revocata la misura interdittiva per Greco. L'Ente lo riammette in servizio

Rientra in servizio il responsabile dell'Ufficio Tecnico di Capua Francesco Greco coinvolto nell'inchiesta sugli appalti a Capua affidati a ditte vicine al clan dei Casalesi. 

La dodicesima sezione del Riesame, infatti, ha revocato la misura interdittiva della sospensione dai pubblici uffici con il dirigente che è potuto rientrare in servizio. Greco, difeso dall'avvocato Mauro Iodice, si era già visto annullare la misura dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria applicata dal gip lo scorso 22 febbraio. 

Secondo la Dda a Capua ci sarebbe stato un 'pactum sceleris' per l'affidamento di appalti - in particolare quello per dei lavori in via Maiorisi - alla ditta dei fratelli Verazzo, ritenuti dagli inquirenti l'emanazione del clan Schiavone sulla città di Ettore Fieramosca. Un patto che avrebbe coinvolto pezzi di politica ma anche il dirigente Greco.

Dopo l'indagine Greco era stato sospeso dal suo lavoro in Comune. Con la pronuncia dei giudici è stata revocata la sospensione con il reintegro in servizio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appalti a ditte della camorra, dirigente reintegrato in Comune

CasertaNews è in caricamento