menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L’addio ad Antonio, maestre in lacrime: “Ora gioca con gli angeli”

Venerdì l’ultimo giorno in classe: “Mostrava a tutti le scarpe nuove”

La tragedia di Antonio, il bambino di 8 anni morto nella notte dopo un ricovero d’urgenza al Pronto soccorso dell’azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, scuote anche il mondo della scuola. La morte improvvisa del piccolo studente di Arienzo ha gettato nello scorso le maestre dell’Istituto comprensivo Giosuè che venerdì lo hanno visto in classe per l’ultima volta. “Mostrava orgoglioso le nuove scarpe rosse, giocava coi compagni rispettando le regole e le distanze, collaborava con le maestre che, inebetite, inconsolabili,  increduli piangono come seconde mamme” ricorda in un post la scuola. Stamattina è stato molto difficile: “I compagni di classe chiedono quando arriva” raccontano a scuola. Ma è difficile spiegare il perché di una tragedia che una motivazione non ha. “Da oggi il suo sorriso splenderà sui visi di ogni bambino - ricordano dall’istituto comprensivo - Ciao Antonio, gioca felice e sereno con gli Angeli”. Anche il sindaco di San Felice a Cancello Giovanni Ferrara ha voluto manifestare la propria vicinanza alla famiglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento