rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Cronaca Orta di Atella

Aniello trovato morto: è stato travolto da un treno

La tragedia dopo la denuncia di scomparsa: investito mentre attraversava i binari

Una tragedia. Morire a 16 anni non è accettabile, non si può nemmeno immaginare il dolore della famiglia. E' stato trovato privo di vita Aniello Marino, il 16enne che era scomparso nella giornata di ieri. E' stato investito da un treno in corsa e il suo corpo è stato trovato alla stazione di Frattamaggiore. Sembra che stesse andando dalla fidanzatina quando alla stazione si è ritrovato sui binari, probabilmente per 'accorciare' i tempi. Solo che proprio in quel preciso istante un treno stava transitando ad alta velocità e l'impatto è stato inevitabile, Aniello avrebbe anche provato fino alla fine a correre ancora di più per salvarsi ma tutti gli sforzi sono stati vani. La salma è stata riconosciuta grazie al telefono cellulare che era ancora nei pantaloni (con la scheda intestata alla mamma) e dalle scarpe. Sarebbe accaduto già ieri sera ma i genitori del 16enne sono stati avvisati solamente dopo pranzo dell'accaduto.

Nel pomeriggio sono stati invitati in caserma ad Orta di Atella e la mamma alla notizia è rimasta sotto shock, con la richiesta d'urgenza di un'ambulanza. Il papà invece è stato costretto a recarsi all'obitorio di Giugliano in Campania per il riconoscimento della salma.

Un profondo dolore ha toccato tutta la comunità con il sindaco che ha deciso di proclamare il lutto cittadino: "È con profondo dolore che condivido la triste notizia della scomparsa di Aniello Marino, nostro giovane concittadino di appena 17 anni. - ha fatto sapere il sindaco Antonino Santillo -. Abbiamo sperato fino all'ultimo che non si trattasse di lui. La sua prematura partenza ha lasciato un vuoto incolmabile in tutta la comunità. In segno di condivisione del dolore e solidarietà nei confronti della famiglia, sarà proclamato il lutto cittadino nel giorno dei suoi funerali. In questo momento di lutto, sentiamo il bisogno di concentrarci sul sostegno reciproco e sulla compassione. Dedichiamo questo tempo per onorare nel silenzio la memoria del giovane Aniello e riflettere sul vero senso della vita. Uniamoci tutti nella preghiera e nell'affetto, mostrando la nostra solidarietà alla mamma, al papà e al fratellino in questo momento di difficile. Che il nostro abbraccio comunitario possa, anche se minimamente, lenire il dolore e la memoria del giovanissimo Aniello rimanga viva nei cuori di tutti quelli che lo hanno amato e dell'intera nostra città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aniello trovato morto: è stato travolto da un treno

CasertaNews è in caricamento