menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il parcheggio dell'ospedale di Caserta

Il parcheggio dell'ospedale di Caserta

L'ampliamento ed il parcheggio dell'ospedale finiscono in tribunale

I proprietari dei terreni adiacenti l'azienda ospedaliera presentano un ricorso al Tar per chiedere l'annullamento dei provvedimenti adottati per la realizzazione del progetto

Il progetto sull'ampliamento e il parcheggio dell'ospedale di Caserta finisce in tribunale. I proprietari dei terreni (destinati a verde pubblico attrezzato nel Piano regolatore generale, nda) finiti nelle 'mire' del Comune, hanno presentato un ricorso al Tar della Campania contro l'Ente di piazza Vanvitelli, l'azienda ospedaliera 'Sant'Anna e San Sebastiano' e la società Kintel spa per chiedere l'annullamento di una serie di provvedimenti relativi appunto all'ampliamento e al parcheggio del nosocomio. Lo si apprende da una determina firmata dal dirigente comunale Salvatore Massi, che ha conferito l'incarico all'avvocato Francesco Maria Caianiello di difendere il Comune in giudizio.

Per l'area adiacente l'azienda ospedaliera, in cui insistono i terreni dei ricorrenti, il Comune aveva avviato investimenti per 30 milioni di euro per la realizzazione di un nuovo edificio a 3 piani dedicato alla Medicina nucleare e di una struttura in moduli Covid per 24 posti letto, oltre che per la riqualificazione e la gestione di un parcheggio pubblico comunale. Un "progetto importante", lo aveva definito il sindaco Carlo Marino, per il quale è stato adottato il piano particellare di esproprio e la variante al Piano regolatore generale, ed è stata approvata la proposta di project financing per la realizzazione e gestione del parcheggio per 30 anni della società Kintel spa. Tutti provvedimenti che i proprietari terrieri hanno impugnato e sui quali ora i giudici del Tar Campania sono chiamati a pronunciarsi.

Ma il ricorso dei proprietari terrieri non è il solo. Il progetto del Comune, infatti, è stato impugnato anche dalla Cooperativa Progetto 2000 che ha presentato un ricorso, attualmente pendente e per il quale non risulta fissata ancora l'udienza. Insomma davvero una brutta grana per l'amministrazione guidata dal sindaco Marino che ora dovrà comparire dinanzi ai togati per tutelare i propri interessi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Attrice casertana sbarca in Rai col 'Commissario Ricciardi' | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento