Cronaca Caiazzo

Allarme truffe agli anziani: "Si fingono parenti e chiedono soldi"

L'appello lanciato dal sindaco Giaquinto, i truffatori chiamano solitamente sul numero fisso di casa

Tentano una truffa telefonica ai danni di una persona anziana che vive da sola con la badante, ma fortunatamente il colpo fallisce. E' quanto accaduto a Caiazzo e a denunciarlo è stato il sindaco Stefano Giaquinto che ha, al contempo, lanciato un appello alla prudenza: "Non credete a telefonate di persone che paventano pericoli per parenti, soprattutto figli o nipoti, e tentano, talvolta, anche di spacciarsi per loro cercando di camuffare la voce, e vi chiedono soprattutto soldi".

"Questi truffatori - spiega il primo cittadino - chiamano, solitamente, sul numero fisso di casa e tentano di farvi stare al telefono il più a lungo possibile per impedirvi che possiate avvisare qualcuno. Nel caso riceviate una simile telefonata, attaccate subito e chiamate immediatamente un vostro familiare. Eventualmente chiamate anche le forze del ordine".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme truffe agli anziani: "Si fingono parenti e chiedono soldi"

CasertaNews è in caricamento