Notifica una cartella esattoriale e viene ferito a colpi di forcone

Il dipendente comunale vittima della furia di un contadino

Un contadino di 59 anni è stato denunciato dai carabinieri di Piedimonte Matese per resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo ha infatti infilzato la mano di un esattore comunale con un forcone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vittima, un dipendente del Comune di Sant’Angelo di Alife, si era recato presso l’abitazione del 59enne per consegnare una cartella esattoriale al contadino. Quest’ultimo ha quindi impugnato “l’arma” e l’ha prima lanciato verso l’esattore, poi lo ha ferito ad una mano, per fortuna in maniera lieve. Il dipendente comunale è stato poi trasportato in ospedale, la sua prognosi è di 3 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Antonietta, l'ingegnere casertano che ha rifiutato le offerte del Nord ed ha reinventato l’Ingegneria Clinica della Federico II

  • Treno deragliato, chiuso un tratto dell'A1. Automobilisti 'sequestrati' in autostrada

  • Caterina Balivo ad Aversa tra piatti da lavare e gran caldo

  • Bomba di caldo, ecco le città casertane più ‘hot’. Ma c'è in arrivo la pioggia

  • Il pentito: "Ho permesso di spacciare nella piazza che i Belforte mi avevano lasciato dopo gli omicidi"

  • Il compagno di scuola pentito: "Autorizzato a spacciare con una mia lettera"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento