Aggressione al semaforo, lavavetri condannato

La Corte d'Appello concede un lieve sconto ed infligge una pena di 1 anno e 8 mesi

I lavavetri alla Rotonda di San Nicola la Strada

Un lieve sconto di pena per il lavavetri che aggredì un automobilista in viale Carlo III e finito sotto processo con l'accisa di estorsione. La Corte d'Appello di Napoli, infatti, ha concesso un lieve sconto di pena per I.K., di origine africana, condannandolo alla pena finale di 1 anno ed 8 mesi di reclusione. 

E' stata questa la decisione dei giudici della Corte Partenopea che hanno accolto parzialmente le tesi degli avvocati difensori, Achille D'Angerio ed Ilenia Ventrone, rideterminando la pena inflitta dai giudici di Santa Maria Capua Vetere che avevano condannato al lavavetri a 2 anni e 4 mesi con la sospensione della pena (confermata anche in Appello).

I fatti di cui al processo si sono verificati un anno fa quando I.K. reagì in malo modo alla mancata dazione di denaro da parte di un automobilista che si era rifiutato di farsi lavare il parabrezza. Dopo quella reazione, una vera e propria aggressione avvenuta all'altezza della Rotonda di San Nicola la Strada, venne arrestato. Adesso per lui si è concluso anche l'iter giudiziario con una condanna, anche se lieve. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il tesoro del killer dei Casalesi: in 11 rischiano la condanna

  • Gas dei Casalesi, 4 pentiti provano ad inchiodare i manager della Coop

  • Dramma all'alba, muore noto avvocato

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

Torna su
CasertaNews è in caricamento