Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Galluccio

Aggressione razzista di un gruppo di turisti: insulti ad un ragazzo, la comunità si ribella

Il sindaco lo difende: “Qui non c’è spazio per il razzismo”

Un episodio davvero spiacevole è avvenuto martedì nel piccolo comune di Galluccio. Un residente di origine africana è stato insultato ed aggredito da un gruppo di turisti che ha scelto la piccola comunità casertana per trascorrere qualche giorno di ferie. Un episodio che ha destato molto scalpore nel piccolo paesino e che ha spinto il sindaco Franco Lepore a prendere una posizione netta: “Ieri è accaduto uno spiacevole episodio di violenza ai danni di un nostro concittadino di origine africana.  In questi frangenti credo sia il caso di mettere da parte la diplomazia, il politicamente corretto e parlare chiaro: in questo Comune non c’é spazio né per la violenza né tantomeno per il razzismo”.

Poi ha aggiunto: “Se c’è una cosa di cui i cittadini di Galluccio possono andare fieri è la loro accoglienza, il far sentire gli altri a casa propria. Lo abbiamo sempre fatto, lo sappiamo fare. Perché conosciamo bene cosa vuol dire emigrare, essere costretti a lasciare tutto in cerca di un futuro migliore: lo hanno fatto i nostri nonni, i nostri padri e anche i nostri figli, purtroppo. Ecco perché l’accoglienza è nel nostro DNA cittadino. È il nostro modo di rispettare il dolore e i sacrifici di tutti quei gallucciani che sono espatriati in questi anni.  Esprimo a nome di tutti solidarietà e vicinanza al nostro concittadino vittima di questa intollerabile aggressione. Saremo al suo fianco con convinzione e determinazione affinché sia chiaro a tutti che non permetteremo a nessuno di infangare e modificare il nostro modo di essere accoglienti con il prossimo. A nessuno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione razzista di un gruppo di turisti: insulti ad un ragazzo, la comunità si ribella

CasertaNews è in caricamento