Picchia il padre e i carabinieri con una pala, in manette 28enne

Il giovane è andato su tutte le furie quando il genitore non ha voluto firmare una multa che prevedeva anche il ritiro della patente

I carabinieri della sezione Radiomobile del Comando Compagnia di Caserta hanno arrestato P. U., 28enne casertano, accusato di maltrattamenti in famiglia, violenza e resistenza. L’uomo infatti è stato trovato in evidente stato di alterazione psicofisica, e dopo aver minacciato e fisicamente aggredito il padre convivente si è scagliato contro i carabinieri intervenuti colpendoli con una pala, venendo poi bloccato ed arrestato.

A richiedere l’intervento dei militari dell’Arma è stato lo stesso genitore con una telefonata al 112. Ai carabinieri la vittima ha riferito che l’aggressione sarebbe scaturita a seguito del rifiuto ad una pretesa del figlio di firmare, al suo posto, una dichiarazione di assunzione di responsabilità ad una infrazione al codice della strada con la sanzione accessoria del ritiro della patente. L’arrestato, verrà giudicato con rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • Joseph Capriati operato in ospedale. Ricostruita la lite in casa col padre

  • Scuole chiuse, altri 3 sindaci firmano l'ordinanza di proroga

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

Torna su
CasertaNews è in caricamento