Aggrediscono e minacciano i vicini con un coltello: in 2 a processo

Avrebbero anche distrutto il seminato di pomodori con un trattore

Una lite di vicinato che finisce con un'aggressione ed una denuncia. Ed ora due persone di Mondragone si ritrovano sotto processo. I fatti si sono verificati nel luglio 2015: secondo quanto denunciato dalle vittime, proprietari di un'azienda agricola, gli imputati prima distrussero il seminato di pomodori con un trattore; poi, non contenti, aggredirono anche uno dei proprietari del terreno costringendolo a recarsi al Pronto soccorso della Clinica Pineta Grande e minacciando un'altra persona, brandendo un coltello: "Tu non devi scherzare con noi, la prossima volta lo porto ancora più grande il coltello". Ne scaturì una denuncia alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere a carico dei due aggressori V. D. V. (difeso dall'avvocato Pasquale Delisati) e A. D. V. (rappresentato da Luigi Mordacchini) che si sarebbe dovuto svolgere lunedì ma è stato nuovamente rinviato al prossimo anno. L'udienza si svolgerà davanti al giudice monocratico Balato del tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Omicidio Vannini, le troupe televisive a Caserta alla ricerca di Antonio Ciontoli

  • Assalto fuori la banca, ferita una guardia giurata

  • Camion non si 'accorge' del ponte di Ercole e paralizza il traffico | FOTO

  • Intercettati dai carabinieri sull'Appia, abbandonano il furgone e scappano a piedi

Torna su
CasertaNews è in caricamento