Aggressione in carcere, 3 agenti della penitenziaria feriti

Un detenuto armato di bastone ha picchiato selvaggiamente i poliziotti

L'aggressione ai danni di 3 agenti della penitenziaria

Calci e pugni ma anche bastonate con un'asta di legno ai danni di agenti della polizia penitenziaria in servizio alla Casa di Reclusione di Aversa. A darne notizia è stato il segretario regionale dell'Osapp Vincenzo Palmieri che denuncia l'ennesima aggressione subita dalle dal corpo dopo gli episodi recenti di Poggioreale, Ariano Irpino e Salerno.

Secondo quanto riferisce Palmieri a dar sfogo alla violenza sarebbe stato un detenuto di origine italiana probabilmente affetto da disturbi psichici che ha sferrato pugni e calci, armato di un asta di legno, a tre malcapitati agenti che erano di servizio procurandogli lesioni varie per le quali sono ricorsi a cure mediche.

"Non è la prima volta che questo detenuto assume atteggiamenti di violenza con condotta reiterata senza che a questo ultimo venga inflitta sanzione da parte del DAP prevista dall’ordinamento penitenziario - spiega Palmieri - Nonostante gli sforzi profusi dal direttore, comandante e personale di polizia, la difficile gestione di questi eventi non viene presa in carico dall'ente competente quale ASL. Si augura una presta guarigione ai poliziotti coinvolti che nel contempo hanno ristabilito l’ordine e la sicurezza all’interno del penitenziario normanno. Come Osapp abbiamo chiesto e continueremo a farlo l’incremento di almeno di 30 unità per garantire sicurezza e diritti soggettivi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Blitz di Luca Abete, scoperta scuola che offre punteggio ai prof in cambio di soldi I VIDEO

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

  • L'abbandono, poi le lacrime e l'abbraccio: 'C'è Posta per Te' riunisce padre e figlio del casertano

Torna su
CasertaNews è in caricamento