Ragazzini pestati a calci e pugni dai 'baby bulli'

L'aggressione davanti la Coop di Santa Maria Capua Vetere

A terra, sanguinanti, vittime della furia di una baby gang. È il risultato del pestaggio avvenuto nel pomeriggio di martedì a Santa Maria Capua Vetere, nei pressi della Coop, dove un gruppetto di ‘bulli’ ha messo nel mirino tre ragazzini, picchiati senza apparente motivo.

Per fortuna ad evitare il peggio ci ha pensato l’intervento di una coppia di fidanzati, col ragazzo che è intervenuto per evitare il peggio e mettere in fuga il gruppo. Sul posto, allertati dai presenti, sono intervenuti anche i carabinieri della locale Stazione, che hanno ascoltato le testimonianze della coppia intervenuta a difesa delle tre vittime e dei ragazzini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ‘bilancio’ finale è stato di un dente rotto e di qualche contusione dovuta ai pugni sferrati dai bulli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in spiaggia: è morto Renato Lamberti

  • Addio Nando: una vita in musica spezzata da un atroce destino

  • Arrivano nel casertano per le vacanze ma sono positivi al coronavirus

  • Muore a 39 anni dopo il drammatico incidente mentre lavora

  • La fortuna bacia il casertano: vinti oltre 130mila al Lotto

  • Coppia di commercianti positivi al coronavirus. E' caccia a tutti i contatti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento