Aggredisce il socio con un'ascia, condannato

Auto distrutta dalla furia dell'uomo. La vittima ferita alla testa, alla mano ed alla caviglia

Giovanni Iovine, 67 anni di San Cipriano, è stato condannato ad un anno e quattro mesi di reclusione, oltre al pagamento di una provvisionale di mille euro per le parti civili rappresentate dall'avvocato Raffaele Costanzo. La sentenza è stata emessa dal giudice Luigi Ferrauolo del tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Iovine era accusato di aver colpito a colpi di ascia l'automobile sulla quale viaggiavano due uomini e di aver anche ferito Daniele M. ad una mano, oltre a provocargli un trauma cranico e la lacerazione del tendine d'achille. L'aggressione (avvenuta nel maggio 2011), stando a quanto è stato ricostruito nel corso del dibattimento, nacque a seguito di dissapori per un investimento societario a Sant'Arpino che spinse Iovine ad aggredire fisicamente due persone ed a provocare seri danni alla vettura sulla quale viaggiavano.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

Torna su
CasertaNews è in caricamento