menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prova ad adescare una ragazzina di 12 anni: arrestato

Incastrato dalle riprese della videosorveglianza dopo la denuncia della mamma

I carabinieri della Stazione di Macerata Campania hanno dato esecuzione ad un’ordinanza cautelare applicativa della misura coercitiva degli arresti domiciliari, emessa dall’Ufficio GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di un indagato di Recale, gravemente indiziato del reato di corruzione di minorenne. 

La misura cautelare riflette gli esiti di breve e serrata attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica, avviata a seguito della denuncia sporta, lo scorso 5 dicembre, dalla madre della vittima, minore di anni 12. In particolare, l’attività investigativa è stata sviluppata mediante acquisizione delle immagini captate da sistemi di videosorveglianza, nonché attraverso attività di riscontro realizzate dalla polizia giudiziaria a margine di mirati servizi di osservazione e pedinamento. 

L’impianto indiziario-probatorio, integrante i presupposti cautelari, è stato, poi, avallato dalle dettagliate informazioni offerte da alcune persone informate sui fatti. II provvedimento rientra nell’ambito delle indagini finalizzate alla prevenzione e tempestiva repressione dei fenomeni criminali connessi a violenza domestica e di genere (Codice Rosso).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Positivi a scuola, due plessi chiusi per la sanificazione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento