Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Abusi al Villaggio dei Ragazzi, in 5 'prosciolti' dalle accuse

I quattro educatori "salvati" dalla prescrizione, assolta l'insegnante accusata di violenza sessuale

Dichiarata la prescrizione per il reato di maltrattamenti, assoluzione per un'insegnante accusata di violenza sessuale su minori. Questa la sentenza pronunciata dalla Quinta Sezione della Corte d'Appello di Napoli che ha prosciolto tutti gli imputati coinvolti nell'inchiesta sugli abusi al Villaggio dei Ragazzi di Maddaloni. 

Per i quattro educatori Domenico Bellucci, Vincenzo Crisci, Francesco Edattico e Gianluca Panico, condannati in primo grado con pene tra i 3 anni e 6 mesi ed i 2 anni e due mesi, il reato contestato di maltrattamenti è stato dichiarato prescritto. Cade l'accusa di violenza sessuale, invece, per Maria Iesu, di Caserta, pure condannata in primo grado, per la quale è stata pronunciata sentenza di assoluzione. Nel collegio difensivo sono stati impegnati gli avvocati Mariano Omarto, Danilo Di Cecco ed Alessandro Barbieri. 

Le indagini avevano documentato episodi di violenza all'interno del Villaggio dei Ragazzi di Maddaloni, con i ragazzini che sarebbero stati oggetto continuo di ingiurie e metodi offensivi e, nel caso manifestassero ribellione ed insofferenza a tali vessazioni, venivano percossi anche in modo selvaggio al punto che in alcune circostanze erano costretti a ricorrere alle cure ospedaliere.

All'insegnante, invece, la Procura contestava la violenza sessuale. Nel corso di una lezione, secondo l'accusa, avrebbe costretto con la forza due alunni di 11 anni a stendersi supini sul pavimento e, dopo essersi seduta su di entrambi all'altezza dei genitali, facendo movimenti ondulatori e sussultori tipici di un rapporto sessuale.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi al Villaggio dei Ragazzi, in 5 'prosciolti' dalle accuse

CasertaNews è in caricamento