Cronaca Via Napoli

Abusi edilizi nell’officina, blitz dopo l’esposto di un cittadino

Dai controlli dei vigili emersi ampliamenti, rampa carrabile e lavori senza autorizzazioni

Abusi edilizi scoperti grazie all’esposto di un cittadino. A rilevare gli abusi sono stati gli agenti del comando di polizia municipale e il personale dell’ufficio tecnico del comune di Santa Maria Capua Vetere, a seguito di un sopralluogo in via Napoli, nel rione Sant’Andrea.

Nel documento recapitato al Comune veniva infatti denunciato come “l’attività di officina meccanica è svolta al di sotto dell’appartamento, rendendolo inabitabile in quanto è invaso da sostanze altamente tossiche”, come i gas di scarico e gli odori nauseanti di gasolio, nafta e benzina. Nell’esposto ci si lamentava infatti che “l’officina è sprovvista dei macchinari per l’aspirazione dei fumi, pavimentazioni e pareti non sono a norma di legge e i rifiuti vengono smaltiti senza tenere in considerazione la natura degli stessi”.

Nuovi lavori in officina hanno quindi portato ad un secondo esposto e al sopralluogo che ha fatto emergere gli abusi al piano interrato e al piano terra, lavori eseguiti in assenza di permesso a costruire o in totale difformità. Dalle verifiche sono emersi un ampliamento di 40 mq al piano interrato con la realizzazione di una rampa carrabile non prevista, al piano terra un secondo ampliamento volumetrico di 150 mq e in un cortile anche il ritrovamento di due gazebo non autorizzati.

A seguito degli abusi riscontrati durante i controlli il dirigente dell’ufficio tecnico ha quindi emesso un’ordinanza nei confronti dei tre proprietari di provvedere al ripristino dello stato dei luoghi entro 60 giorni dalla notifica del provvedimento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi edilizi nell’officina, blitz dopo l’esposto di un cittadino

CasertaNews è in caricamento