rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
0 °
Cronaca Orta di Atella

Case e negozi abusivi, nessun colpevole: Brancaccio ed altri 61 indagati prosciolti

Il gup di Santa Maria Capua Vetere ha dichiarato il non luogo a procedere

Il "sacco di Orta di Atella" resta senza responsabili. Il gup di Santa Maria Capua Vetere entra nel merito, sul filo della prescrizione, e dichiara il non luogo a procedere per l'ex sindaco Angelo Brancaccio ed altri 61 indagati, tra cui tecnici ed politici, coinvolti nell'inchiesta sugli abusi edilizi nel comune atellano.

I fatti oggetto del processo risalgono all'approvazione del Puc approvato nel 2014 con i termini della prescrizione che, dunque, sarebbero scaduti il prossimo mese di gennaio.

Secondo l'accusa i 62 imputati avrebbero commesso abusi edilizi per favorire amministratori e loro amici imprenditori e altre gravi violazioni commesse dagli anni del boom edilizio fino al 2014. Accuse su cui il giudice ha pronunciato il proprio verdetto, prosciogliendo tutti gli imputati già in sede di udienza preliminare.

Nel collegio difensivo sono impegnati gli avvocati Mario Griffo, Raffaele Costanzo, Gerardo Marrocco, Vincenzo Guida, Mauro Iodice, Paolo De Angelis, Carmen Moscarella, Giuseppe Stellato, Pasquale Acconcia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case e negozi abusivi, nessun colpevole: Brancaccio ed altri 61 indagati prosciolti

CasertaNews è in caricamento