Ruspe abbattono abusi edilizi nel lido del litorale domizio | FOTO

Il lavoro andrà avanti anche nei prossimi giorni: si lavora su un'opera di 5mila metri quadrati

Le ruspe in azione a Mondragone

Ruspe in azione al Lido Papele di Mondragone: oltre 5000 metri quadrati di struttura balneare che è stata ritenuta abusiva. E' quanto disposto dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere dopo un doppio ordine di abbattimento (la prima risalente all'anno 2000) a carico dei titolari resisi responsabili dell'abuso edilizio.

Ristorante, bungalow, appartamenti residenziali dove 'alloggiavano' tre unità familiari opportunamente sgombrate, bagni, strutture poste sul demanio pubblico: tutto quanto finito sotto il lavoro impietoso delle ruspe. Ogni manufatto presente sulla superficie di oltre 5000 metri quadrati del lido mondragonese è risultato illecitamente realizzato.

L'abbattimento iniziato oggi (e che proseguirà nei prossimi giorni data l'ampia portata dello stabilimento balneare) ha visto l'impiego di uomini del commissariato di Castel Volturno, della polizia municipale di Mondragone, dei carabinieri del Reparto Territoriale mondragonese, dei vigili del fuoco del distaccamento di Mondragone e della locale capitaneria di porto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento