Colpo da 100mila euro alle Poste, dipendente colto da malore

Assalto armato negli uffici di due persone armate

Un dipendente dell’ufficio postale colto da malore e ancora ricoverato all’ospedale ‘Moscati’ di Aversa e un bottino da oltre 100mila euro: questo il bilancio della rapina di stamattina all’ufficio postale di Lusciano. E’ accaduto intorno alle 12, quando nei locali di via Manzoni c’erano almeno una decina di persone: 2 persone, armate, hanno fatto irruzione minacciando i presenti e i dipendenti. Hanno intimato di consegnare tutti i soldi presenti nelle casse, mentre una terza persona era fuori a fare il ‘palo’ in attesa dei complici per favorire la fuga. I soldi sono stati portati via in una busta e subito i delinquenti hanno fatto perdere le loro tracce. Un dipendente è stato colto da un malore e immediatamente soccorso dai presenti: all’arrivo dell’ambulanza era cosciente ma fortemente sotto choc, ed ha trascorso tutto il pomeriggio sotto osservazione. Dopo l’arrivo di carabinieri e polizia, intorno alle 13 è arrivata sul posto anche la Scientifica. Per cercare qualche traccia che possa permettere di arrivare ai delinquenti. Le forze dell’ordine stanno ancora visionando le immagini delle telecamere di sicurezza della zona per capire se qualcuna abbia ripreso l’intera scena del raid.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Poligono di tiro sequestrato dai carabinieri | FOTO

  • Prima uscita pubblica dei renziani: ecco chi ci sarà a Caserta

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

Torna su
CasertaNews è in caricamento