menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
223756_Gaudino_massimo

223756_Gaudino_massimo

Non vuole fare la fila e aggredisce titolare negozio: arrestato

Caserta - Nella mattinata odierna, alle ore 12.00 circa, personale della Squadra Volante della Questura di Caserta, diretta dal V. Questore Agg. dr Riccardo Di Vittorio, nell'ambito dei quotidiani servizi di controllo del territorio finalizzati...

Nella mattinata odierna, alle ore 12.00 circa, personale della Squadra Volante della Questura di Caserta, diretta dal V. Questore Agg. dr Riccardo Di Vittorio, nell'ambito dei quotidiani servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione dei reati di criminalità diffusa, ha tratto in arresto per resistenza, oltraggio a P.U., lesioni aggravate e minacce, tale Gaudino Massimo, nato a Caserta il 02.4.1972 ed ivi residente in via Cappuccini n. 29, pregiudicato.
In particolare, alle ore 11.45 circa, personale dipendente in servizio di Volante veniva inviato dalla Sala Operativa in questa via Cesare Battisti, presso l'esercizio "Vodafone" ove era stata segnalata la presenza di un individuo che stava aggredendo alcune persone.Giunti sul posto, gli operatori notavano subito una persona in escandescenza, che veniva tenuta a bada, a fatica, da nr. 2 appartenenti della Polizia Municipale colà presenti. Si apprendeva sul posto che vi era stata un'aggressione nei confronti del titolare e di un dipendente del suindicato esercizio Vodafone, scaturita dal fatto che l'aggressore, colà recatosi per eseguire una non meglio precisata operazione, pretendeva di essere servito subito, senza attendere il proprio turno, considerato che al momento vi erano numerose persone nell'esercizio giunte prima di lui.

A nulla valevano i tentativi, posti in essere dagli operatori di polizia, di indurlo alla calma, anzi, al contrario, l'uomo, successivamente identificato per il Gaudino innanzi citato, si agitava sempre di più, finendo per minacciare e rivolgere frasi oltraggiose agli agenti di polizia intervenuti, fino a scagliarsi, all'improvviso, contro uno di essi, che veniva colpito con un calcio al torace, procurandogli lesioni.
Si rendeva necessario dunque bloccare l'uomo che veniva ammanettato non senza difficoltà, e condotto presso gli uffici della Questura per le formalità di rito, al termine delle quali veniva accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, come disposto dal P.M. di turno, informato dell'avvenuto arresto, in attesa del giudizio per direttissima, disposto per la giornata di domani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento