Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Elettricista incensurato casertano di 45 anni accusato di aver messo a segno nove rapine in istituti bancari del veronese

(Trentola Ducenta) Arrestato lo scorso 16 ottobre per avere rapinato una banca a Cazzago di Tramigna (Verona), adesso è accusato di avere messo a segno nove colpi in totale. Carlo Cangiano, 45 anni, originario di Caserta, titolare di una piccola...

175122_cangiano

(Trentola Ducenta) Arrestato lo scorso 16 ottobre per avere rapinato una banca a Cazzago di Tramigna (Verona), adesso è accusato di avere messo a segno nove colpi in totale. Carlo Cangiano, 45 anni, originario di Caserta, titolare di una piccola azienda elettrica, secondo la ricostruzione del Carabinieri nel veronese avrebbe rapinato banche a Legnago, Roverchiara, Custoza, San Bonifacio e Mezzane, oltre a tre colpi nel vicentino a Crespadoro, Arzignano e Nogarole. Altri tre tentativi di rapina invece erano andati a vuoto. I militari del Nucleo operativo della Compagnia di Legnago e della stazione di Illasi (Verona) lo hanno individuato dopo aver analizzato i filmati delle telecamere di sorveglianza negli istituti di credito. Era banche assaltate da un uomo che agiva sempre con le stesse modalità: armato di forbici si faceva consegnare il denaro in cassa e fuggiva. L'indagato avrebbe cumulato un bottino complessivo di 39 mila euro. Così il Gip del Tribiunale di Vicenza, Dario Morsiani, ha firmato una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere. "Avevo bisogno di soldi, l'ho fatto per questo". Ha detto così Carlo Cangiano, elettricista incensurato residente a Trentola Ducenta,

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elettricista incensurato casertano di 45 anni accusato di aver messo a segno nove rapine in istituti bancari del veronese

CasertaNews è in caricamento