menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
174503_NAS_panettoni

174503_NAS_panettoni

Cenone di Natale: in azione i Nas: sequestrate 30 mila confezioni di prodotti dolciari e vinosi tipici del periodo natalizio

Caserta - In prossimità del Natale, i NAS (Nuclei Antisofisticazioni e Sanità) e i NAC (Nuclei AntifrodiCarabinieri) hanno attivato in stretta collaborazione, su tutto il territorio nazionale, dei controllimirati sia sulla sicurezza alimentare...

In prossimità del Natale, i NAS (Nuclei Antisofisticazioni e Sanità) e i NAC (Nuclei AntifrodiCarabinieri) hanno attivato in stretta collaborazione, su tutto il territorio nazionale, dei controllimirati sia sulla sicurezza alimentare, prerogativa dei NAS, che sulla qualità, compito specifico deiNAC.Negli ultimi 20 giorni, i Carabinieri hanno posto sotto osservazione industrie di prodotti dolciari,pasticcerie, mercati ortofrutticoli ed ittici, depositi alimentari e caseifici.In tale quadro sono state eseguite oltre 2000 ispezioni - più di 100 al giorno - rilevando irregolaritànel 20% delle strutture controllate, accertando 600 violazioni alle normative nazionali ecomunitarie, segnalando oltre 650 persone alle Autorità Giudiziarie e Amministrative ed elevandosanzioni amministrative per 670 mila euro. I controlli hanno portato anche al sequestro di 56 trastrutture, stabilimenti, depositi alimenti e laboratori.
L'attività svolta ha consentito, inoltre, di individuare e sottrarre al consumo oltre 60 tonnellate dialimenti, tra cui 30 mila Kg di prodotti di pasticceria e dolciari e 1000 Kg di prodotti ittici di ignotaprovenienza, in cattive condizioni igienico-sanitarie, stoccati in ambienti inadeguati, con date discadenza superate o venduti come produzione artigianale pur essendo industriali.In particolare In provincia di Caserta, i Carabinieri hanno proceduto al sequestro di 30 mila confezioni di prodottidolciari e vinosi tipici del periodo natalizio (pandori, panettoni, tronchetti, mostaccioli, roccocò,vini, spumanti e champagne) privi dei requisiti igienico-sanitari ed al sequestro penale di 40 quintalidi olive, baccalà e prodotti dolciari in cattivo stato di conservazione, sporchi e con putrefazioneavvita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento