Hollaback, ragazza 24enne americana riceve molestie per strada da 108 uomini in 10 ore [guarda video]

(New York) Di seguito il video girato, con la complicità del proprio fidanzato, da parte di una ragazza 24enne americana che dimostra come una ragazza semplicemente camminando per la città di New York è costretta a sopportare continue molestie pur...

 

(New York) Di seguito il video girato, con la complicità del proprio fidanzato, da parte di una ragazza 24enne americana che dimostra come una ragazza semplicemente camminando per la città di New York è costretta a sopportare continue molestie pur non dando confidenza a nessuno. Il video dal titolo "10 Hours of Walking in NYC as a Woman" pubblicato ieri, ha già raggiunto oltre 5 milioni di contatti e fa parte della campagna di Hollaback!, organizzazione no profit contro le molestie che le donne subiscono per strada. Il risultato è stato un profluvio di complimenti inopportuni, fischi e apprezzamenti da 108 uomini diversi, di qualsiasi età ed estrazione sociale. Dal video sono state escluse tutte le strizzatine d'occhio. In sostanza ogni 6 minuti è stato raggiunta da una molestia o da un commento inopportuno. La giovane era vestita semplicement con un jeans ed una t-shirt a girocollo nero. La campagna Hollaback vuole sensibilizzare sugli effetti del cosiddetto "catcalling" sulle persone.
Hollaback! è un movimento internazionale che vuole mettere fine alle molestie in strada commesse ogni giorno nel mondo, Italia compresa. L'espressione "molestie in strada" si riferisce alla molestia a sfondo sessuale che avviene nei luoghi pubblici. Hollaback! è animato da attiviste e attivisti di tutto il mondo, che lavorano insieme per approfondire la conoscenza del fenomeno, suscitare un dibattito pubblico al riguardo e per sviluppare strategie innovative che assicurino un accesso non discriminatorio agli spazi pubblici.È nato nel 2005 a New York per iniziativa di tre ragazzi e quattro ragazze ispirati dal gesto di una donna, Thao Nygen, che caricò su Flikr la foto di un uomo che si era masturbato davanti a lei in metropolitana a New York. In poco tempo la foto dell'uomo fece il giro della rete fino ad approdare sulla prima pagina del New York Daily. Sull'esempio di Thao Nygen, i sette giovani decisero di dar vita a un blog che raccogliesse le storie di donne e di persone LGBTQ* vittime delle molestie in strada. Hollaback! è oggi attivo in 63 città e in 25 paesi. Hollaback! Italia nasce a novembre 2012, animato dalla convinzione che chiunque abbia diritto di sentirsi libero/a di muoversi negli spazi pubblici e di essere attraente senza per questo doversene fare una colpa. Il nostro sito è una risorsa per poter raccontare la propria storia senza essere vittime, rendendo evidente la frequenza con cui avvengono le molestie e permettendo a ognuna/o di contribuire al nostro progetto. Info: https://italia.ihollaback.org/

Potrebbe Interessarti

Torna su
CasertaNews è in caricamento