Cronaca

Incredibile, in cella per bancarotta fraudolenta l'imprenditore che ha fatto arrestare per estorsione il sindaclaista Fiom

(Gricignano d'Aversa) E' finito in manette con l'accusa di bancarotta fraudolenta l'imprenditore nautico Rosario Colella, che con la sua denuncia, ha fatto arrestare venerdì scorso il sindacalista della Fiom Cgil Angelo Spena. Nei confronti di...

162532_rosario_colella

(Gricignano d'Aversa) E' finito in manette con l'accusa di bancarotta fraudolenta l'imprenditore nautico Rosario Colella, che con la sua denuncia, ha fatto arrestare venerdì scorso il sindacalista della Fiom Cgil Angelo Spena. Nei confronti di Colella il gip di Napoli - su richiesta della sezione reati economici della Procura - ha emesso una ordinanza di custodia cautelare: per i pm Colella sarebbe responsabile del fallimento dell'azienda Manò Marine.
Dominus indiscusso di tutte le attività gestionali, come lo definisce il procuratore aggiunto Fausto Zuccarelli, avrebbe avviato lo svuotamento dell'azienda già dal 2011 attraverso il trasferimento delle barche e degli stampi utilizzati verso altri cantieri. Per distrarre i beni dalla massa fallimentare, secondo gli inquirenti, l'imprenditore avrebbe usato delle modalità singolari, come ad esempio gli annunci di vendita di barche "Manò Marine" sui vari siti internet, postati da diversi inserzionisti, ma in realtà riconducibili allo stesso Colella. Tra i luoghi dove è riuscito a nascondere i beni aziendali, ci sono la sede del "Soccorso stradale Piscolo" e la sede della "Cooperativa Nuova Bagnoli", entrambe a Napoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incredibile, in cella per bancarotta fraudolenta l'imprenditore che ha fatto arrestare per estorsione il sindaclaista Fiom

CasertaNews è in caricamento