Cronaca

Crolla rudere a Marcianise: sfiorata la tragedia

Marcianise - Questo pomeriggio, alle 15.30 circa è crollato il muro perimetrale di un edificio a Marcianise in via San Giuliano al civico 151. Nel crollo, i detriti, in buona parte costituiti da pietre di tufo, hanno invaso la strada tanto che...

161510_crollo_marcianise

Questo pomeriggio, alle 15.30 circa è crollato il muro perimetrale di un edificio a Marcianise in via San Giuliano al civico 151. Nel crollo, i detriti, in buona parte costituiti da pietre di tufo, hanno invaso la strada tanto che inizialmente si è pensato al peggio. Sul luogo sono intervenuti i vigili del fuoco mentre la polizia municipale ha transennato l'area. Si tratta di un vecchio rudere di tipo agreste che affaccia proprio sull'arteria del quartiere di Puzzaniello all'altezza di via Luigi Carbone. Il crollo ha causato la caduta di un cavo elettrico per cui si è reso necessario anche l'intervento di una squadra di elettricisti dell'Enel. A quanto si apprende non ci sono vittime né feriti anche se i vigili del fuoco stanno rimuovendo le macerie per non lasciare nulla al caso. Sul posto è intervenuto anche il sindaco di Marcianise Antonio De Angelis. Polizia e carabinieri stanno presidiando l'area mentre è giunta anche un'autoambulanza del servizio 118 ed un cane segugio utilizzato, come da prassi, per rilevare l'eventuale presenza di persone sotto le macerie. Da quanto si apprende, il Palazzo crollato è un'antica masseria appartenente alla famiglia Giuliani e si trova proprio affianco alla cappella di San Giacomo Del Murro. La chiesetta fortunatamente è rimasta intatta ed ha resistito al crollo. La Chiesa di San Giacomo Apostolo fu fondata nel XVI secolo. Anticamente sorgeva adiacente all'antica masseria della famiglia de (dello) Murro, lungo l'antica arteria di Puzzaniello che conduceva ad Horta di Atella ed a Santa Venera fino a Napoli. La cappella fino agli anni '40 era adibita ad oratorio della Parrocchia di San Giuliano. Secondo i residenti della zona il rudere era già da tempo pericolante e solo un miracolo ha fatto si che nessuno si sia fatto male. Torna di attualità, quindi, il tema della messa in sicurezza di palazzi antichi che senza un'adeguata manutenzione e lasciati abbandonati, sono un pericolo costante per l'intera cittadinanza di Marcianise. Come più volte evidenziato dalle colonne di questo giornale si rende sempre più urgente la necessità di provvedere ad un'attenta ricognizione del patrimonio immobiliare cittadino al fine di mettere in sicurezza gli edifici antichi e, dove vi sia un valore storico, provvedere al restauro conservativo degli stessi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crolla rudere a Marcianise: sfiorata la tragedia

CasertaNews è in caricamento