menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
114934_carabinieri_arresti

114934_carabinieri_arresti

Estorsioni nell'gro aversano: 4 arresti nel clan dei casalesi - gruppo Di Tella

Caserta - Nelle prime ore della giornata odierna, nella provincia di Caserta (CE) i Carabinieri delReparto Territoriale di Aversa (CE) hanno dato esecuzione ad un'ordinanza applicativa dimisura cautelare, a seguito di indagini coordinate dai...

Nelle prime ore della giornata odierna, nella provincia di Caserta (CE) i Carabinieri delReparto Territoriale di Aversa (CE) hanno dato esecuzione ad un'ordinanza applicativa dimisura cautelare, a seguito di indagini coordinate dai magistrati della DirezioneDistrettuale Antimafia di Napoli, nei confronti di 4 persone appartenenti al clan deicasalesi - gruppo Di Tella, per diversi episodi estorsivi ed illecita concorrenza aggravatidal metodo mafioso (art. 629 c.p. e art. 513 bis aggr. Art. 7 d.1. 152/91 conv. L. 203/91).Dei quattro provvedimenti due riguardano la misura di custodia cautelare in carcere neiconfronti di due soggetti al momento detenuti presso una struttura carceraria a seguito diprovvedimento di fermo del p.m. dal 14 ottobre 2014, mentre nei confronti degli altri dueindagati è stata eseguita la misura degli arresti domiciliari.
Il provvedimento si inquadra in un'articolata attività di indagine iniziata da alcuni mesi,che ha consentito di acquisire rilevanti fonti di prova in ordine ad una serie di estorsioniposte in essere nell'Agro aversano nei comuni di Carinaro (CE) Teverola (CE) e CalviRisorta (CE).

Le investigazioni, condotte con metodologie tradizionali e tecniche hanno consentito didocumentare i metodi violenti utilizzati dagli indagati e di interrompere le varie attivitàestorsive eseguite capillarmente dagli stessi a discapito di diversi imprenditori ecommercianti, approfittando del muro di omertà che caratterizza le zone di influenza delclan dei Casalesi.
L'attività investigativa sviluppata dai Carabinieri ha consentito di disvelare l'ascesacriminale e l'attuale pericolosità dei referenti del clan dei casalesi - gruppo di Tella, inprimo luogo di Antonio Barbato (già sottoposto a fermo del PM) nell'ambito del comunedi Carinaro ed in particolare le estorsioni sul territorio nei tre periodi usuali (Natale,Pasqua e Ferragosto).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento