Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Muore dopo due giorni di ricovero: familiari accusano i medici

Marcianise - Una vicenda che potrebbe finire tra i casi di malasanità E' accaduto nel giorno di Natale all'ospedale di Marcianise. Un uomo di 66 anni, F.F. di Marcianise è deceduto dopo due giorni di ricovero per un arresto cardiaco. L'uomo era...

201447_ospedMarcianise

Una vicenda che potrebbe finire tra i casi di malasanità E' accaduto nel giorno di Natale all'ospedale di Marcianise. Un uomo di 66 anni, F.F. di Marcianise è deceduto dopo due giorni di ricovero per un arresto cardiaco. L'uomo era stato accompagnato dai congiunti per un malore e difficoltà respiratorie nel reparto di Medicina del nosocomio marcianisano il 23 dicembre scorso ed è morto ieri mattina in circostanze da chiarire. Quando il 66enne è morto, i parenti hanno accusato i medici di averlo lasciato sostanzialmente agonizzare senza curarlo adeguatamente o decidere se trasferirlo in un'altra struttura ospedaliera più idonea a curarlo. Tra i destinatari degli strali anche l'ex sindaco di Marcianise Antonio Tartagione, che lavora come cardiologo proprio nella struttura sanitaria.
La figlia della vittima, ha depositato un esposto presso il commissariato di polizia cittadino per appurare se ci siano state negligenze da parte dei medici. La salma è stata posta sotto sequestro dalla magistratura ed ora si trova presso l'istituto di Medicina Legale di Caserta. Il pm della procura di Santa Maria Capua Vetere ha disposto l'autopsia sul corpo dell'uomo. La famiglia è rappresentata dal legale Enrico Milani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore dopo due giorni di ricovero: familiari accusano i medici

CasertaNews è in caricamento