menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
061118_polizia-113

061118_polizia-113

Violenta lite finisce in ospedale: denunciati padre e figlio

Maddaloni - I Poliziotti del Commissariato P.S. di Maddaloni, diretto dalla Dr.ssa Renata Catalano e coordinati dal Sost. Commissario Esposito Vito, durante la trascorsa settimana hanno effettuato molteplici servizi di perlustrazione, posti di...

I Poliziotti del Commissariato P.S. di Maddaloni, diretto dalla Dr.ssa Renata Catalano e coordinati dal Sost. Commissario Esposito Vito, durante la trascorsa settimana hanno effettuato molteplici servizi di perlustrazione, posti di controllo e posti di blocco sia al fine di prevenire la commissione di eventuali reati, con particolare riferimento a quelli contro il patrimonio, sia per intensificare le misure di vigilanza e prevenzione, assicurando un dinamico e capillare presidio su tutta la giurisdizione di competenza. Numerosissimi i controlli eseguiti. Particolare attenzione è stata riposta alle principali arterie stradali, a seguito del notevole incremento della circolazione, ma anche in prossimità degli esercizi commerciali, dei luoghi di culto nonché ai soggetti sottoposti a misure di prevenzione e sicurezza.Svariate sono state le infrazioni elevate per violazioni al Codice della Strada, in alcuni casi con sequestro amministrativo di veicoli. Principalmente le contestazioni hanno riguardato la guida con veicolo sprovvisto di copertura assicurativa e la guida di veicolo con la revisione periodica scaduta.Numerosi gli esercizi commerciali controllati.

Il bilancio complessivo, che ha visto l'impiego di gran parte degli uomini della Squadra Volante e dell'Ufficio Investigativo del Commissariato ha portato anche al deferimento di quattro persone alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.In particolare:Nella serata del 9 c.m., i poliziotti intervenivano a seguito di una violenta lite, in località Montedecoro, ove 4 persone a seguito di futili motivi venivano alle mani, refertandosi successivamente presso il locale nosocomio. A seguito di immediati accertamenti gli investigatori del Commissariato calatino deferivano il 56enne S.A. e suo figlio S.A.di 23 anni per minacce e procurate lesioni.
In data 11 c.m., gli uomini dell'Investigativa del locale Commissariato a seguito di denuncia di furto presentata da F.M. 68 anni, dopo aver attuato una certosina attività d'indagine, identificavano l'autore dei furti patiti dalla denunciante rintracciandolo e deferendolo alla Procura della Repubblica per furto aggravato; si tratta del cittadino bulgaro M.D di 48 anni.In data 12 c.m. sempre il personale della Sezione Investigativa procedeva in questa via Cucciarella al controllo del 38enne C.L. in atto sottoposto alla Sorveglianza Speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel Comune di Maddaloni; il pregiudicato veniva sorpreso nel mentre si accompagnava con pregiudicati locali, pertanto veniva deferito all'A.G. competente, per inosservanza agli obblighi imposti dalla misura di prevenzione a cui è sottoposto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Covid si porta via il proprietario di 'Tenuta Pegaso'

  • Cronaca

    Speranze di 'zona gialla' per la Campania dal 26 aprile

  • Cronaca

    Ladro in bici ruba pomelli di ottone dalle case | VIDEO

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento