menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
104616_gdf_medici_visite2

104616_gdf_medici_visite2

Medici non dichiaravano le visite per le patenti di guida: Gdf recupera a tassazione circa 2 milioni di euro

Mondragone - Una complessa ed articolata attività di polizia tributaria, eseguita dai militari della Guardia di Finanza di Mondragone, ha consentito di accertare una vasta e diffusa evasione fiscale posta sistematicamente in essere da alcuni...

Una complessa ed articolata attività di polizia tributaria, eseguita dai militari della Guardia di Finanza di Mondragone, ha consentito di accertare una vasta e diffusa evasione fiscale posta sistematicamente in essere da alcuni medici preposti al rilascio dei certificati richiesti dalla loro clientela per il conseguimento o il rinnovo delle patenti di guida.
L'operazione di servizio, condotta dalle Fiamme Gialle attraverso l'esecuzione di 11 verifiche fiscali, ha reso possibile il recupero a tassazione di compensi non dichiarati dai professionisti del settore operanti nella Provincia di Caserta per circa 2.000.000,00 di euro, nonché di oltre 92.000,00 euro di imposta regionale sulle attività produttive.
I Finanzieri hanno proceduto ad effettuare una estesa attività di ricerca documentale di tutti i certificati medici rilasciati dai dottori della Provincia di Caserta nel periodo dal 2008 al 2011, acquisendo presso la Motorizzazione Civile della citata Provincia quelli presentati a corredo della pratiche relative al rilascio delle patenti e presso l'Ufficio Centrale Operativo di Roma quelli inerenti ai rinnovi delle abilitazioni di guida.
Una volta in possesso della certificazione sanitaria, i militari hanno convocato i professionisti interessati, invitandoli ad esibire copia della documentazione fiscale relativa ai compensi ricevuti a fronte delle visite mediche effettuate.

Il meticoloso riscontro di oltre 94.000 posizioni ha consentito ai Finanzieri di accertare che oltre all'85% dei casi, a fronte della prestazione sanitaria rese, non veniva rilasciata alcuna fattura e/o ricevuta fiscale da parte dei professionisti, arrecando un notevole danno alle casse dell'erario.
L'operazione di servizio svolta costituisce un'ulteriore testimonianza del costante presidio economico-finanziario esercitato dalla Guardia di Finanza di Caserta sul territorio della Provincia per il contrasto all'evasione fiscale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

Il Comune installa gli autovelox. “Troppi incidenti”

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il violento impatto poi le fiamme, bilancio pesante: morto e feriti

  • Cronaca

    Boom di guariti nel casertano in 24 ore ma ci sono 5 vittime

  • Cronaca

    Pizzo all'imprenditore, 2 arresti. "I soldi per Zagaria e 'ndrangheta"

  • Incidenti stradali

    Pasquale e Chiara tornano a casa dopo la tragedia in Toscana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento