Cronaca

Sequestrate decine di piante di marijuana pronte per alimentare mercato della droga: blitz dei carabinieri a Piedimonte Matese

Piedimonte Matese - Un colpo è stato assestato nella lotta alla produzione e al traffico di droga da parte dei Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, i quali hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro decine di piante di "marijuana" già...

101853_maijuana_piante_carabinieri_ftv

Un colpo è stato assestato nella lotta alla produzione e al traffico di droga da parte dei Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, i quali hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro decine di piante di "marijuana" già in avanzato stato di essicazione e pronte ad essere immesse sul mercato locale dello spaccio di stupefacenti, in particolare destinata a giovani acquirenti frequentatori della movida cittadina. La scoperta è avvenuta questa mattina, a seguito di una attività dei militari del Nucleo Operativo, che hanno localizzato le piante in una zona periferica di Piedimonte Matese, in prossimità di alcune case disabitate. La droga avrebbe fruttato per i "pusher" della zona centinaia di euro. L'attività investigativa ora prosegue proprio per accertare chi sia il responsabile della coltivazione illegale. Le piante di "marijuana" rinvenute questa mattina, non sono le prime che vengono scoperte nel matesino, infatti altri sequestri record sono stati eseguiti dai Carabinieri negli ultimi anni, il più clamoroso avvenne circa tre anni fa quando furono sequestrate oltre 3.000 piante per un peso complessivo di circa 3 quintali di "marijuana". Dall'inizio del 2012 i Carabinieri di Piedimonte Matese nella loro controffensiva per debellare il fenomeno dell' uso e dello spaccio di sostanza stupefacenti, hanno già assicurato alla giustizia in totale venti persone, tratte in arresto o denunciate alla competente Autorità Giudiziaria. Decine sono stati i sequestri relativi a dosi di sostanze stupefacenti di diversa tipologia, oltre che alla "marijuana", anche "hashish", "eroina" e "cocaina". Un fenomeno che purtroppo attanaglia sempre più persone di giovanissima età che rovinano la loro vita e quella dei propri familiari trasformandola in un vero e proprio inferno. Per questo motivo i Carabinieri intensificheranno ulteriormente le attività antidroga su tutto il territorio. Sempre a Piedimonte Matese, nella serata di ieri, i militari della locale Stazione hanno denunciato a piede libero un 36enne del luogo, che si è reso responsabile del reato minaccia aggravata. L' uomo, per futili motivi, avrebbe ripetutamente minacciato di morte un suo coetaneo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrate decine di piante di marijuana pronte per alimentare mercato della droga: blitz dei carabinieri a Piedimonte Matese

CasertaNews è in caricamento