Cronaca

Ruba chitarra di 4mila euro e la svende su ebay: arrestato 22enne

Napoli - Personale della Squadra Mobile di Caserta, diretta dal Vice Questore Alessandro Tocco, a conclusione di una breve ma serrata attività investigativa, ha deferito alla competente Autorità Giudiziaria Barberio Pasquale di anni 22 da Napoli...

093141_sansone_chitarra_andre

Personale della Squadra Mobile di Caserta, diretta dal Vice Questore Alessandro Tocco, a conclusione di una breve ma serrata attività investigativa, ha deferito alla competente Autorità Giudiziaria Barberio Pasquale di anni 22 da Napoli (NA), incensurato, in quanto ritenuto responsabile di furto in abitazione, poiché, approfittando dell'assenza del proprietario, si impossessava di una costosa chitarra marca "Sansone" modello "Andrè XXIV" del valore di oltre 4000 euro.
Dalle indagini è emerso, infatti, che il Barberio si era introdotto nell'abitazione di Mauriello Paolo di anni 35, professore di musica presso l'istituto di musicologia di Caserta "Associazione Leopoldo Mugnone" ubicato alla via Giotto, utilizzando delle chiavi che aveva sottratto in precedenza all'ignaro docente.
Nei giorni successivi al furto, il professore aveva notato che la propria chitarra era stata posta in vendita per circa 2000 euro sul noto sito ebay da un inserzionista privato che aveva, ovviamente, utilizzato un nome di fantasia.
Il Mauriello aveva subito informato la Polizia che si era immediatamente attivata concordando, con modalità che non lo avevano assolutamente insospettito, un appuntamento con l'ignoto venditore per la compravendita della chitarra pubblicata sul sito.Gli Agenti, pertanto, si portavano in Napoli all'appuntamento convenuto in quella piazza Dante e dopo una breve attesa giungevano due giovani, uno dei quali aveva una custodia di chitarra a tracolla, mentre l'altro era risultato poi estraneo alla vicenda.

Bloccato ed identificato il Barberio, risultato essere persona già nota al professor Mauriello, gli operanti constatavano che all'interno della custodia di stoffa vi era una chitarra che corrispondeva alle caratteristiche di quella denunziata dal Mauriello.
Ovviamente, a quel punto, il Barberio Pasquale non poteva far altro che ammettere il furto della chitarra sottratta a casa del professore, ove era penetrato mediante l'utilizzo del duplicato della chiave. Confessava anche di avere anche precedentemente asportato, sempre dalla medesima scuola, un pc portatile di colore nero che faceva recuperare agli Agenti della Sezione Antirapina della Squadra Mobile casertana.L'intera vicenda è ora al vaglio della competente Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba chitarra di 4mila euro e la svende su ebay: arrestato 22enne

CasertaNews è in caricamento