Cronaca

Rapine ad autotrasportatori di derrate alimentari: in cella quattro componenti di una banda sgominata dai carabinieri

Caserta - Ieri, a seguito di urgenti ed articolate indagini, coordinate dalla Procuradella Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere - Sezione reati contro ilpatrimonio, e condotte dal Carabinieri del N.O.R.M. di Aversa, sono...

090922_rapine_tir

Ieri, a seguito di urgenti ed articolate indagini, coordinate dalla Procuradella Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere - Sezione reati contro ilpatrimonio, e condotte dal Carabinieri del N.O.R.M. di Aversa, sono state eseguite quattromisure cautelari in carcere emesse dal G.I.P. di questo Tribunale, nei confronti di soggettiresisi responsabili di delitti di cui agli artt. 110, 628 nn.1-3 c.p. concorso in rapina iaggravata art. 605 c.p. concorso in sequestro di persona fatti perpetrati, di notte, aidanni di autotrasportatori di derrate alimentari, nel periodo compreso tra agosto enovembre 2010.
Le analoghe modalità di esecuzione dei singoli episodi criminosi, sono consistite:neliaffiancare gli autocarri in movimento, nel costringerli ad arrestare la loro marcia e afar si che gli autisti abbandonassero i Tir, nel disattivare eventuali antifurti satellitari,nell'imporre ai medesimi autisti di salire a bordo di un'autovettura guidata da altri rapinatori, per un lasso di tempo che in alcuni casi si è protratto fino a circa 40 minuti.Le condotte criminose sopra descritte sono state poste in essere durante il tragitto cheì gli autotrasportatori compivano di notte per trasferire la merce dai rivenditori agli esercizicommerciali al minuto.
In particolare, sono state eseguite 4 misure applicative della custodia cautelare incarcere nei riguardi delle seguenti persone1. Costantino Isidoro, nato a Napoli il 18.2.68;2. Marasco Violante, nato a Napoli il 25.12.82;3. Piacente Bruno, nato a Napoli il 25/06/77;4. Pistone Antonio, nato a Napoli il 15/04/83;
Questi i reati contestati: Costantino Isidoro, per il delitto di rapina aggravata e di sequestro di personacommessi in data 28/08/2010 in Tevemia, ai danni di Vaccaro Luigi; Costantino isidoro e Pistone Antonio, per il delitto di rapina aggravata e disequestro di persona commessi in data 18/10/2010 in Carinaro, ai danni di DelGenio Raffaele; infine, Costantino Isidoro, Piacente Bruno e Marasco Violante, per il delitto di rapinaaggravata e di sequestro di persona commessi in data 11/11/2010 in SanMarcellino, ai danni di Di Grazia Antonio.

L'attività di indagine, più specificamente, ha avuto un impulso importante in seguitoalla perpetrazione della terza rapina, ai danni di Di Grazia Antonio, commessa inS.MarceIlino, in data 11/11/10. Infatti, nella ricostruzione della dinamica di quest'ultimoepisodio, accertando il medesimo 'modus operandi' rispetto alle altre due precedentirapine (commesse in data 28/08/2010 e in data 18/10/2010), si è proceduto allaindividuazione di concrete fonti di prova, che hanno consentito di poter procedere allesopraindicate contestazioni nei confronti dei suddetti indagati.
Di fondamentale importanza, in particolare, si è rilevato Io studio, la lettura einterpretazione degli esiti dei tabulati telefonici, che hanno consentito di provare untraffico telefonico continuo tra i soggetti oggi indagati e la Iorio localizzazione proprionell'area delle rapine in esame. A tali elementi indiziari si sono aggiunte dichiarazioni dicorrei, esiti di rilievi dattiloscopici e dichiarazioni di persone informate dei fatti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine ad autotrasportatori di derrate alimentari: in cella quattro componenti di una banda sgominata dai carabinieri

CasertaNews è in caricamento