menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
080411_maltrattamenti-bimbi-scuola

080411_maltrattamenti-bimbi-scuola

Maltrattamenti in un asilo privato: rinvio a giudizio per due insegnanti

Marcianise - La procura di Napoli ha chiesto il rinvio a giudizio per due insegnanti di un asilo privato di Portici, denunciate per maltrattamenti aggravati ai danni di alcuni bambini di età compresa tra i sei mesi e i due anni. Secondo gli...

La procura di Napoli ha chiesto il rinvio a giudizio per due insegnanti di un asilo privato di Portici, denunciate per maltrattamenti aggravati ai danni di alcuni bambini di età compresa tra i sei mesi e i due anni. Secondo gli elementi raccolti anche attraverso riprese video, le maestre avrebbero percosso i piccoli affidati alle loro cure, tenendoli a volte in condizioni di carenza igienica. Le due maestre, G.S. e C.M., sono state denunciate per maltrattamenti aggravati. Quest'ultima è di Marcianise, ha 41 anni, vive a Portici e attualmente si trova alle dipendenze di una scuola pubblica in Toscana. Secondo quanto emerso, le due donne avrebbero schiaffeggiato, pizzicato, strattonato e anche percorso i bambini. Uno dei piccoli inoltre sarebbe stato messo per punizione a testa in giù nel passeggino. Gli inquirenti hanno anche rilevato pesanti carenze igieniche. Le indagini degli agenti del nucleo investigativo della polizia locale di Portici - diretti dal colonnello Gennaro Sallusto e dal tenente Emiliano Nacar - sono partite dopo una segnalazione anonima giunta via mail. La successiva installazione di microcamere in cinque locali dell'asilo ha permesso di acquisire i riscontri sulla base dei quali il pm Giuseppe Cimmarotta della procura di Napoli ha chiesto il rinvio a giudizio delle due indagate. Una segnalazione sull'accaduto è stata inoltrata alla direzione scolastica regionale competente. L'asilo, che si trova nel quartiere Bellavista, all'inizio dell'anno ha cambiato gestione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento