menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
070503_carabinieri-gazzella-1_3

070503_carabinieri-gazzella-1_3

Chiedono 'contributo' di 10mila euro ad impresa edile: in arresto tre persone ritenute vicine al clan Perreca

Casagiove - Estorcevano denaro a un imprenditore edile per l'apertura di un cantiere, arrivando a pretendere 10mila euro da elargire in più tranche. I carabinieri della stazione di Casagiove (Caserta), in esecuzione di un'ordinanza emessa dal gip...

Estorcevano denaro a un imprenditore edile per l'apertura di un cantiere, arrivando a pretendere 10mila euro da elargire in più tranche. I carabinieri della stazione di Casagiove (Caserta), in esecuzione di un'ordinanza emessa dal gip di Napoli e nell'ambito di un'indagine condotta dalla Dda di Napoli, hanno arrestato tre persone, indiziate gravemente di estorsione aggravata dal metodo mafioso.
I tre indagati, secondo quanto contestato dagli investigatori, sono ritenuti vicini al clan Perreca, operante nella zona di Recale e nei comuni limitrofi tra i quali Casagiove. Le richieste estorsive sono iniziate a marzo, contestualmente all'apertura del cantiere edile. Nei confronti dei tre lo scorso 11 novembre era stato già eseguito un decreto di fermo con le medesime contestazioni, emesso dai magistrati della Dda. A uno degli arrestati è stata contestata anche la violazione alle prescrizioni della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento