menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
152650_nascondiglio_boss_fragnoli2

152650_nascondiglio_boss_fragnoli2

Operazione Dda contro clan 'Fragnoli-Pagliuca': 8 fermi tra cui l'attuale reggente che si nascondeva in un covo del bagno

Mondragone - Dalle prime ore dell'alba è in corso una vasta operazione dei carabinieri di Mondragone nei confronti di otto soggetti considerati dagli investigatori affiliati al clan "Fragnoli-Pagliuca", operante sul litorale domitio. L'attività...

Dalle prime ore dell'alba è in corso una vasta operazione dei carabinieri di Mondragone nei confronti di otto soggetti considerati dagli investigatori affiliati al clan "Fragnoli-Pagliuca", operante sul litorale domitio. L'attività, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, riguarda l'esecuzione di numerosi fermi del Pubblico Ministero. I reati contestati sono quelli di associazione di tipo mafioso, estorsione, rapina, ricettazione e porto e detenzione di armi.
Il lavoro degli investigatori si è concentrato sulle estorsioni subite da imprenditori e commercianti e perpetrate da una parte del clan egemone a Mondragone e zone limitrofe, ma anche ad alcune rapine commesse tra luglio 2014 e gennaio 2015 per permettere ulteriori introiti da reinvestire in altre attività illecite. È stato così possibile ricostruire il nuovo assetto criminale del gruppo camorristico e individuare le condotte illecite non solo per quanto riguarda le estorsioni ma anche la gestione monopolistica dei video slot.
Per sfuggire alla ricerca dei Carabinieri si rifugia all'interno di un nascondiglio, creato nel bagno della propria abitazione: un vano doccia chiuso da pannelli in legno arredati come se fossero un mobile, alla cui base vi era la possibilità di nascondersi con chiusura dall'interno. Così tentava di sottrarsi alla cattura De Lucia Antonio, cl. 75 di Mondragone, attuale reggente del clan "Fragnoli - Pagliuca", operante sul litorale domitio, fermato questa mattina dai militari dell'Arma di Mondragone.

Nominativi degli indagati destinatari del provvedimento di fermo della DDA di Napoli eseguito in data odierna dai Carabinieri della Compagnia di Mondragone: De Lucia Antonio, cl. 75 di Mondragone; Sabatino Salvatore, cl. 68 di Mondragone; De Lucia Agostino, cl. 95 di Mondragone; Longobardi Laura, cl. 76 di Mondragone; Razza Angelo, cl. 94 di Mondragone; Pagliuca Donato, cl. 87 di Mondragone; Arlotta Francesco, cl. 81 di Mondragone; Fargnoli Mario, cl. 63 di Mondragone.
L'operazione eseguita dai carabinieri della Compagnia di Mondragone, guidati dal Capitano Lorenzo Chiaretti, e dal Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile Ten. Emanuele Macrì che si è conclusa con l'esecuzione di 8 fermi nei confronti di soggetti ritenuti responsabili, a vario titolo, di estorsioni e rapine ai danni di imprenditori ed esercizi commerciali, con l'aggravante del metodo mafioso, è stata coordinata dai Magistrati della DDA partenopea Procuratore Capo Giovanni Colangelo, Procuratore Aggiunto Giuseppe Borrelli, nonché dai Dott. Antonio D'Amato e Sandro D'Alessio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento