Cronaca

Terremoto: poca voglia di festeggiare per le famiglie sfollate

Piedimonte Matese - Poca voglia di festeggiare e tanta preoccupazione a Piedimonte Matese e negli altri cinque comuni dell'Alto Casertano colpiti dal sisma di domenica scorsa. Nelle ultime ore sono state registrate tre scosse, sebbene molto lievi...

063145_Piedimonte_Matese

Poca voglia di festeggiare e tanta preoccupazione a Piedimonte Matese e negli altri cinque comuni dell'Alto Casertano colpiti dal sisma di domenica scorsa. Nelle ultime ore sono state registrate tre scosse, sebbene molto lievi, che però hanno contribuito a tenere alta la tensione. Un Capodanno triste, soprattutto per le venti famiglie che non hanno potuto far ritorno nelle loro abitazioni dichiarate inagibili. Nessuno però, la scorsa notte, ha dormito in strada come era accaduto nelle due notti precedenti, neanche gli inquilini delle case popolari di via Aldo Moro che ieri, dopo un ulteriore sopralluogo dei tecnici dei vigili del fuoco e dello Iacp, sono tutti rientrati a casa. A Piedimonte le nove famiglie attualmente senza abitazione si sono sistemate dai parenti, così come le tre di Castello del Matese e i quattro nuclei familiari di Gioia Sannitica, per i quali il sindaco Mario Fiorillo era comunque riuscito a trovare una sistemazione in un locale del Comune.
Ieri mattina a Piedimonte Matese c'è stata una riunione tecnica cui hanno partecipato il prefetto Carmela Pagano, i tecnici della Protezione Civile Regionale e i sindaci dei comuni coinvolti (oltre Piedimonte, Castello del Matese, Gioia Sannitica, San Gregorio del Matese, Alife e San Potito Sannitico). "La macchina organizzativa sta funzionando ma va migliorata - afferma il sindaco di Piedimonte Matese Enzo Cappello - per questo motivo premesso che il coordinamento delle operazioni resterà in capo al Centro Operativo Misto che ha sede a Piedimonte allestito nella caserma del Corpo Forestale, presso gli altri comuni coinvolti funzioneranno gli uffici di coordinamento distaccati che raccoglieranno le richieste di interventi dai cittadini". "Da domenica - conclude il sindaco - per quanto riguarda solo Piedimonte, abbiamo ricevuto 450 richieste di sopralluoghi, tutti per private abitazioni. La cosa positiva è che nessun imprenditore ha lamentato danni alle proprie aziende". nel pomeriggio è attesa a Piedimonte Matese la visita dell'assessore regionale alla Protezione Civile Edoardo Cosenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto: poca voglia di festeggiare per le famiglie sfollate

CasertaNews è in caricamento