Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Residuato bellico rinvenuto a Bellona a distanza di 70 anni

Bellona - Nonostante i settant'anni trascorsi dal termine del Secondo Conflitto Mondiale rimaneva silenzioso ed inesploso un ordigno bellico. Proprio così in località Ranito dove durante la Seconda Guerra Mondiale si accamparono le truppe Alleate...

073349_residuo_bellico_ftv

Nonostante i settant'anni trascorsi dal termine del Secondo Conflitto Mondiale rimaneva silenzioso ed inesploso un ordigno bellico. Proprio così in località Ranito dove durante la Seconda Guerra Mondiale si accamparono le truppe Alleate, su segnalazione di un privato è stato rinvenuto un residuato bellico, granata da mortaio da 88 mm da 12 kg. HE di produzione inglese, in dotazione alle truppe Alleate. A seguito dell'immediata messa in sicurezza dell'area circostante, venerdì mattina 16 u.s. alle ore 10.00 iniziava la procedura di bonifica della carica esplosivo. La granata veniva disattivata e fatta brillare in un luogo idoneo a cura degli artificieri del 21° Reggimento Genio Guastatori di Caserta. I militari sono intervenuti a seguito di un lavoro congiunto avvenuto tra il Comando di Polizia Municipale di Bellona retto dal Tenente Carlo Del Vecchio e coordinato dal suo Vice Mar. Capo Giovanni Salerno ed il supporto alle operazioni da parte dei Carabinieri del Comando Stazione di Vitulazio agli ordini del Luogotenente Crescenzo Iannarella. Presenti all'intervento una ambulanza del 118 di Calvi Risorta, il Comandante e gli Agenti di Polizia Municipale di Bellona tra cui Giovanna Agostini, Giovanni Carrillo ed il Delegato alla Polizia Municipale del Comune di Bellona, Domenico Valeriani che ha ringraziato e si è complimentato con tutti gli intervenuti per l'ottimo coordinamento svolto per le operazioni di bonifica dell'ordigno di guerra. Il Sindaco Filippo Abbate informato circa il ritrovamento e l'operazione di bonifica ha ricordato che il ritrovamento di un ordigno esplosivo comporta una responsabilità che il comune cittadino non deve assumersi in prima persona e che l'unica azione importante e sicura da fare è di avvertire immediatamente le Forze dell'Ordine. Saranno loro a preoccuparsi per l'opportuno intervento da parte di personale professionalmente qualificato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Residuato bellico rinvenuto a Bellona a distanza di 70 anni

CasertaNews è in caricamento