Cronaca

Era ai domiciliari e coltivava cannabis indiana: in cella 53enne

Pratella - Da alcuni giorni l'abitazione di un pluripregiudicato in regime di detenzione domiciliare, Domenico Adinolfi di anni 53, era particolarmente frequentata nonostante il particolare regime di limitazione della libertà a cui l'uomo doveva...

071745_carabinieri_cannabis_indiana

Da alcuni giorni l'abitazione di un pluripregiudicato in regime di detenzione domiciliare, Domenico Adinolfi di anni 53, era particolarmente frequentata nonostante il particolare regime di limitazione della libertà a cui l'uomo doveva sottostare. Ieri mattina i carabinieri della Stazione di Prata Sannita hanno deciso di procedere ad un controllo approfondito e dopo aver proceduto alla perquisizione dell'abitazione e delle sue pertinenze, rinvenivano su un balcone, abilmente mimetizzate tra altre piante di innocui fiori, due rigogliose piante di cannabis indiana. Le piante dell'altezza di circa un metro erano "amorevolmente" accudite dal pregiudicato che si trova in regime restrittivo della libertà per reati specifici in materia di stupefacenti. Dopo il sequestro delle piante, per l'uomo è scattata la denuncia alla Procura di Santa Maria Capua Vetere con richiesta di aggravamento della posizione nella considerazione che nonostante il regime detentivo l'uomo ha continuato nell'attività illecita, per cui sarebbe più opportuno un periodo di regime carcerario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era ai domiciliari e coltivava cannabis indiana: in cella 53enne

CasertaNews è in caricamento