menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
072910_Violenza_sessuale

072910_Violenza_sessuale

Violenza sessuale nei campetti della Reggia: arrestato 31enne rumeno. La ragazza fu 'venduta' per una banconota da 10 euro

Caserta - I Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della locale compagnia hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto il cittadino rumeno Ibrai Sali, cl. 83, domiciliato in Casagiove (Caserta), poiché gravemente indiziato per il reato...

I Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della locale compagnia hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto il cittadino rumeno Ibrai Sali, cl. 83, domiciliato in Casagiove (Caserta), poiché gravemente indiziato per il reato di violenza sessuale. L'uomo, la notte del 14 giugno 2014, nei giardini di piazza Carlo III davanti alla Reggia Vanvitelliana, incontrò un suo connazionale residente a Reggio Emilia, unitamente alla fidanzata, una ventenne del casertano. Nella circostanza l'uomo "vendette" la ragazza all'amico per una banconota da 10 euro che abusò sessualmente della giovane fuggendo subito dopo. La ragazza, invece, venne trasportata presso l'Ospedale di Caserta, dove le fu diagnosticato un "trauma escoriatico genitale, trauma spalla destra, depressione reattiva" e giudicata guaribile in 7 giorni. La successiva attività info-investigativa, avviata dai Carabinieri, ha consentito di ricostruire i fatti e raccogliere inconfutabili elementi di colpevolezza nei confronti del fermato che è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere. L'A.G., condividendo appieno le risultanze investigative dell'Arma ha convalidato il fermo disponendo la detenzione in carcere per Ibrai Sali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento