Cronaca

Violenta lite tra padre e figlio: calci, pugni e pietre. Ricoverati entrambi allospedale dopo lintervento della polizia

Marcianise - Verso le 16.30 di ieri, a Marcianise personale del commissariato della Polizia di Stato è intervenuto per sedare una violenta lite scoppiata poco prima tra un anziano genitore ed il proprio figlio. I due: Francesco Pietro T. di 79...

080723_ambulanza-ltd_frontale

Verso le 16.30 di ieri, a Marcianise personale del commissariato della Polizia di Stato è intervenuto per sedare una violenta lite scoppiata poco prima tra un anziano genitore ed il proprio figlio. I due: Francesco Pietro T. di 79 anni ed il figlio Giuseppe di 43 anni erano venuti alle mani in casa alla via Misericordia di Marcianise per futili motivi; la lite è trascesa ed i due hanno proseguito la disputa per strada a colpi di pietra. Tuttavia ad un certo punto sono intervenuti i passanti, tra questi G.G.S. di 34 anni che ha separato i contendenti evitando il peggio, dando il tempo alla Volante di intervenire. Sul posto è stato rinvenuto un coltello da cucina forse usato da uno dei due contendenti per minacciare l'altro, visto che nessuno dei due ha riportato lesioni riconducibili a tale arma, ma solo lievi contusioni ed abrasioni, così come il giovane intervenuto per sedare la lite. Dopo i primi accertamenti e trattamenti sanitari del caso entrambi saranno deferiti per le lesioni aggravate prodotte reciprocamente. Inoltre nella mattinata odierna personale del commissariato di Maddaloni ha eseguito due ordinanze restrittive, arrestando Giordano Narduccio di 33 anni autore di rapina nel dicembre 2011 ai danni di un automobilista in Maddaloni, simulando un tamponamento e procedendo all'arresto del noto Pisanti Salvatore da maddaloni al quale l'autorità giudiziaria ha revocato i benefici dei domiciliari, atteso che nel decorso mese si era reso protagonista di svariate evasioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenta lite tra padre e figlio: calci, pugni e pietre. Ricoverati entrambi allospedale dopo lintervento della polizia

CasertaNews è in caricamento