Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Forestale sequestra una strada abusiva realizzata con materiali di risulta

Villa Literno - Il personale del Corpo Forestale di Caserta ha proceduto al sequestro d'iniziativa, ai sensi dell'art.321 c.p.p. di una strada, realizzata mediante la livellazione e sistemazione di rifiuti, derivanti da attività di demolizione...

070552_forestale

Il personale del Corpo Forestale di Caserta ha proceduto al sequestro d'iniziativa, ai sensi dell'art.321 c.p.p. di una strada, realizzata mediante la livellazione e sistemazione di rifiuti, derivanti da attività di demolizione edilizia, al sequestro di due mezzi meccanici e al deferimento all'A.G. di 2 persone.
Durante un servizio di controllo del territorio, il personale de Comando Stazione Forestale di Castel Volturno, notava un mezzo meccanico in località "Parco dell'Acqua" in agro del Comune di Villa Literno (CE). Insospettiti, si portavano immediatamente sul luogo, ove accertavano la presenza di una pala meccanica cingolata e di un autocarro carico di rifiuti derivanti da attività di demolizione edilizia. Con l'ausilio del personale del Comando Stazione di Marcianise e del Comando Provinciale di Caserta si approfondivano gli accertamenti dai quali emergeva la evidente mancanza della documentazione idonea al trasporto di tale materiale, e la possibile attività di smaltimento illegale di rifiuti, mediante il riporto sul terreno di un enorme quantitativo di rifiuti, utilizzati inizialmente per la realizzazione e successivamente per il completamento della predetta strada.

Si richiedeva l'intervento dei tecnici del Dipartimento Provinciale dell'ARPAC di Caserta, i quali, intervenuti sul posto, procedevano all'immediata caratterizzazione dei rifiuti, sia di quelli collocati sull'automezzo che di quelli sversati sul fondo agricolo.Venivano così sottoposti a sequestro sia la strada in fase di realizzazione, avente una lunghezza di circa 100 metri per una larghezza di 4,00 metri per un'altezza media di circa 50 cm, occupando un volume complessivo di 200 mc. sia i mezzi meccanici.Denunciati ai sensi del D.Lgs. 152/2006 il proprietario dei mezzi, G.M. di anni 42 di Aversa e l'operaio della pala meccanica, R.M. di anni 53 di Giugliano in Campania, entrambi sorpresi sul posto all'atto del sopralluogo.
Continua, quindi, senza sosta il monitoraggio dell'ambiente da parte del Corpo Forestale dello Stato, che porta a segno un altro meritato successo nella repressione dei reati ambientali a tutela del martoriato territorio casertano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forestale sequestra una strada abusiva realizzata con materiali di risulta

CasertaNews è in caricamento