Cronaca

Catturato boss di Barra: si nascondeva con la moglie a Capodrise

Capodrise - Vincenzo Amodio di 48 anni è stato arrestato dopo due mesi di latitanza dagli agenti della Squadra mobile di Napoli e del commissariato di Ponticelli. Amodio era ricercato in base a un provvedimento di fermo emesso dai pm della...

113220_polizia113

Vincenzo Amodio di 48 anni è stato arrestato dopo due mesi di latitanza dagli agenti della Squadra mobile di Napoli e del commissariato di Ponticelli. Amodio era ricercato in base a un provvedimento di fermo emesso dai pm della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli. Il latitante era sfuggito a un blitz che invece aveva portato in carcere 6 presunti appartenenti al clan Cuccaro-Andolfi attivo a Barra, nella periferia di Napoli. Amodio è accusato di tentata estorsione, estorsione consumata ed usura, tutti aggravati dal metodo mafioso. Amodio è stato arrestato in un appartamento situato a Capodrise, preso in fitto dalla moglie. Una lunga e meticolosa attività d'indagine ha consentito ai poliziotti di individuare l'appartamento e solo dopo aver predisposto un servizio di appostamento, sono riusciti ad intercettare il ricercato quando, verso l'ora di pranzo, si é recato all'interno dell'abitazione per incontrare i suoi congiunti e consumare con loro il pasto. Nel corso dell'irruzione Amodio non ha opposto resistenza. Il ricercato è stato rinchiuso nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. Del blitz dell'8 agosto scorso è latitante solo Angelo Cuccaro, l'ultimo di tre fratelli cui era indirizzato il blitz.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catturato boss di Barra: si nascondeva con la moglie a Capodrise

CasertaNews è in caricamento