menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
131707_carabinieri_arresto

131707_carabinieri_arresto

Uccide a bastonate la nonna per 50 euro e poi inscena rapina: in carcere 24enne

Lusciano - A conclusione di ininterrotte indagini scaturite a seguito dell'omicidio di Di Luciano Antonietta, i Carabinieri della Sezione Operativa del locale Reparto Territoriale e quelli della stazione di Lusciano (Caserta) hanno arrestato...

A conclusione di ininterrotte indagini scaturite a seguito dell'omicidio di Di Luciano Antonietta, i Carabinieri della Sezione Operativa del locale Reparto Territoriale e quelli della stazione di Lusciano (Caserta) hanno arrestato Costanzo Baci, detto Giovanni, nato in Romania cl. 1990, residente a Lusciano, nipote di Predetta Di Luciano, in ottemperanza al decreto di fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord che ha integralmente recepito le risultanze investigative raccolte dai Carabinieri, con determinante contributo del personale del Ra.C.I.S.- R.I.S. di Roma e S.I.S. del Nucleo Investigativo Carabinieri di Caserta. Le attività di indagine hanno consentito di acclarare che il Costanzo Baci nella notte tra il 01 e 02 lug 2014, allo scopo di impossessarsi dei risparmi e degli oggetti di valore della propria nonna paterna, si introduceva nella sua abitazione armato di bastone e nella convinzione di essere stato scoperto, la uccideva colpendola con tre colpi alla regione occipitale destra, inscenando subito dopo una rapina da parte di estranei. Nel corso indagini, inoltre, il medesimo accusava del delitto proprio padre adottivo, Costanzo Francesco, classe '54, per poi, successivamente, posto innanzi precisi riscontri probatori, confessare l'omicidio.
Inoltre, all'interno della pertinenza dell'abitazione del Costanzo, è stata rinvenuta e sequestrata l'arma utilizzata per il delitto, consistente in un bastone in legno per il supporto degli attrezzi agricoli; ed altresì sequestrati, nella disponibilità dello stesso, una banconota da euro 50,00 e monili in oro imbrattati di sangue. Il fermato, pertanto, è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

Il Comune installa gli autovelox. “Troppi incidenti”

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il violento impatto poi le fiamme, bilancio pesante: morto e feriti

  • Cronaca

    Boom di guariti nel casertano in 24 ore ma ci sono 5 vittime

  • Cronaca

    Pizzo all'imprenditore, 2 arresti. "I soldi per Zagaria e 'ndrangheta"

  • Incidenti stradali

    Pasquale e Chiara tornano a casa dopo la tragedia in Toscana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento