Cronaca

Confessa il nipote: 'Sono io lautore del triplice omicidio di Santhia''

(Santhià) Sarebbe stato Lorenzo Manavella a uccidere a Santhià i nonni Tullio e Pina, e la zia Patrizia. "Sono io l'autore del triplice omicidio di Santhià". Il giovane si sarebbe presentato al posto di polizia della stazione di Venezia in stato...

(Santhià) Sarebbe stato Lorenzo Manavella a uccidere a Santhià i nonni Tullio e Pina, e la zia Patrizia. "Sono io l'autore del triplice omicidio di Santhià". Il giovane si sarebbe presentato al posto di polizia della stazione di Venezia in stato confusionale e sporco di sangue, alla stazione Santa Lucia.

I cadaveri di Patrizia Manavella, 56 anni, e dei suoi genitori Tullio Manavella e Tina Bono, 80 anni, nonni del ragazzo, erano stati trovati ieri mattina nell'abitazione dei due ottantenni a Santhià. A dare l'allarme il figlio Gianluca, in questi giorni in Sardegna per un corso di aggiornamento professionale. L'uomo ha chiamato in mattinata a casa della madre, ma non ha avuto risposta. Allora ha chiamato sul cellulare la sorella Patrizia, ma anche in questo caso non ha avuto risposta. Quindi ha telefonato a un amico di Santhià, chiedendogli di andare a controllare.
Il ragazzo viveva nell'appartamento a fianco alla villetta bifamiliare dove è stata scoperta la strage. Quando sono stati trovati i cadaveri dei suoi parenti lui non c'era e sono cominciate subito le ricerche. Gli inquirenti ipotizzano che il giovane volesse scappare in Croazia. In mattinata ha mandato un messaggio a un amico scrivendogli: "Ho paura". E' ancora ignoto il movente del triplice omicidio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confessa il nipote: 'Sono io lautore del triplice omicidio di Santhia''

CasertaNews è in caricamento