Cronaca

Estorsione ed usura continuata ai danni di un imprenditore mondragonese: due arresti

Mondragone - Ieri, presso le rispettive abitazioni, a termine di una mirata attività investigativa, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile – Aliquota Operativa della locale Compagnia hanno arrestato in flagranza di reato il pregiudicato...

062827_luciano_latorre

Ieri, presso le rispettive abitazioni, a termine di una mirata attività investigativa, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile - Aliquota Operativa della locale Compagnia hanno arrestato in flagranza di reato il pregiudicato del luogo La Torre Luciano, cl.1973 (classe 1973, ex affiliato al clan "LaTorre Augusto", già condannato per 416 bis) e proceduto al fermo d'indiziato di delitto, eseguito d'iniziativa nei confronti del pregiudicato De Martino Giovanni, cl. 1973, anch'egli di Mondragone, poiché resisi entrambi responsabili dei reati di estorsione ed usura continuata ai danni di un imprenditore mondragonese. I militari dell'Arma, come riferito, a termine di una intensa attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, condotta anche con l'ausilio di mezzi tecnologici ed iniziata a seguito di una denuncia - querela presentata proprio presso gli Uffici del Comando Compagnia Carabinieri di Mondragone in data 07.01.2013, hanno raccolto inconfutabili elementi di reità a carico dei predetti. Nella circostanza, i carabinieri sono intervenuti all'interno dell'abitazione del La Torre immediatamente dopo la consegna a quest'ultimo, da parte della vittima, della somma contante corrispondente alla richiesta estorsiva e parte integrante del debito usuraio per il quale, a fronte di un prestito di ? 21.000,00 (ventunomila), aveva già versato nel corso di un anno ? 54.000,00 (cinquantaquattromila) quali soli interessi. Durante la perquisizione domiciliare sono stati, noltre, rinvenuti e posti sotto sequestro nr. 7 (sette) assegni bancari per un valore complessivio di ? 16.550,00 (sedicimilacinquecentocinquanta) e la somma contante di ? 6.250,00 (seimiladuecentocinquanta). Inoltre, nella medesima circostanza, gli stessi carabinieri hanno proceduto al fermo eseguito d'iniziativa del De Martino, al quale la stessa vittima, a fronte di un prestito di ? 22.000,00 (ventiduemila), aveva già versato nel corso di un anno la medesima somma quale solo interesse. Gli arrestati sono stati associati presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere a disposizione dell'A.G.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorsione ed usura continuata ai danni di un imprenditore mondragonese: due arresti

CasertaNews è in caricamento