Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Aggredi' e rapino' connazionale: in cella 28enne nigeriano

Castel Volturno - È della scorsa notte l'importante cattura di Osamende Victor, nato in Nigeria nell'84, a Castel Volturno senza una fissa dimora, irregolare in Italia. Il nigeriano, nel giorno dello scorso ferragosto, insieme a due sui...

061820_osamende

È della scorsa notte l'importante cattura di Osamende Victor, nato in Nigeria nell'84, a Castel Volturno senza una fissa dimora, irregolare in Italia. Il nigeriano, nel giorno dello scorso ferragosto, insieme a due sui connazionali, si era reso protagonista di una violenta rapina. La vittima un altro nigeriano di Castel Volturno. Nato nel 74 si trovava al "Bar Tropical" quando dopo essere stato aggredito si è ritrovato ricoverato in clinica "Pineta Grande" dove è stato costretto a rimanere per diversi giorni a causa delle fratture riportate. Gli avevano sottratto il telefoninio e dei soldi in contanti. Non si è perso d'animo ed ha denunciato tutto ai carabinieri, aiutandoli nelle indagini. Dalla sera stessa inizia il lavoro dei carabinieri delle stazioni di Casatel Volturno e di Pineta Mare. A fine agosto il primo fermo di indiziato di delitto a carico di Olimo Kensley, nigeriano dell'82. A suo carico poi la procura sammmaritana ha emesso un ordine di cattura pendente anche a carico di Osamende che quel giorno non si è fatto trovare. Dal 28.08.2012 ha iniziato la sua latitanza e dallo stesso giorno i carabinieri lo iniziato a cercare.
Ieri sera la notizia della sua probabile presenza presso il "centro Tim" sulla Domitiana, al km 39 circa. Il tempo di organizzare le forze, studiare il da farsi ed i carabinieri piombano in quel posto. Dopo aver cinturato la zona, iniziano le perquisizioni. Il giovane, visto lo spiegamento di militari in uniforme, ha trovato come unico rifugio il piccolo bagno del negozio. Li sperava di farla franca.È stato facile per gli uomini in divisa bonificare tutti gli ambienti ed infine localizzare il catturando. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Santa Maria Capua Vetere con la pesante accusa di rapina aggravata in concorso. Questo l'esito di un'importante operazione di servizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredi' e rapino' connazionale: in cella 28enne nigeriano

CasertaNews è in caricamento