Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Attentato in Afghanistan, ferito un bersagliere casertano di 44 anni

Caserta - Nella mattinata di ieri, alle ore 10.30 locali (07.00 italiane), un VTLM Lince appartenente ad un convoglio del Military Advisor Team della Transition Support Unit South (TSU-S) che stava rientrando nella base di Farah, dopo aver svolto...

061501_attentato_afghanistan

Nella mattinata di ieri, alle ore 10.30 locali (07.00 italiane), un VTLM Lince appartenente ad un convoglio del Military Advisor Team della Transition Support Unit South (TSU-S) che stava rientrando nella base di Farah, dopo aver svolto attività in sostegno alle unità dell'Esercito afgano, è stato oggetto di un attacco da parte di elementi ostili a seguito del quale un militare italiano è rimasto ucciso ed altri 3 hanno riportato ferite. La vittima è Giuseppe La Rosa, capitano del Terzo bersaglieri. Uno dei feriti è il maresciallo capo Giovanni Siero, 44 anni originario di Desenzano del Garda ma residente a Casapulla (Caserta), in forza all'8° Reggimento della Brigata Bersaglieri Garibaldi di Caserta. Ha riportato ferite da schegge alle gambe. Gli altri due sono in stato di shock. Nessuno dei tre è in pericolo di vita.
Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, appresa con profonda commozione la notizia del grave attentato terroristico in cui ha perso la vita il Capitano Giuseppe La Rosa mentre assolveva con onore i propri compiti operativi nella missione ISAF in Afghanistan, in un messaggio ai familiari ha espresso, facendosi interprete del profondo cordoglio del Paese di fronte al tragico evento, i sentimenti della sua affettuosa vicinanza e della più sincera partecipazione al loro grande dolore. Nella tragica circostanza, il Presidente Napolitano ha altresì chiesto al Capo di Stato Maggiore della Difesa, Amm. Luigi Binelli Mantelli, di commossa solidarietà e di intensa partecipazione al dolore provocato dal proditorio attacco e di far pervenire il suo affettuoso incoraggiamento ai militari rimasti feriti.
Il Ministro Mauro ha inviato ai familiari del militare deceduto il seguente telegramma: "Partecipo con profonda commozione, unitamente a tutto il personale delle Forze Armate, alla dolorosa perdita del vostro Giuseppe, generosamente impegnato in una missione di grande valore umanitario. Il suo ricordo rimarrà per sempre nella memoria di chi crede nella pace e nella solidarietà fra i popoli. Vogliate accogliere l'espressione delle più sentite condoglianze".
"Esprimo il cordoglio dell'Amministrazione per l'uccisione del capitano dei bersaglieri della Brigata Sassari, Giuseppe La Rosa, rimasto vittima di un attentato in Afghanistan. I miei personali sentimenti di vicinanza e quelli dell'Amministrazione vanno in particolare ai militari della Brigata Garibaldi, amici della Città di Caserta, che sono impegnati in quel Paese in una missione di pace e di addestramento. Auguro al maresciallo capo Giovanni Siero e ai suoi commilitoni una pronta guarigione". lo dichiara il sindaco di Caserta, Pio Del Gaudio.
"La Provincia di Caserta si stringe attorno alla famiglia del capitano Giuseppe La Rosa, vittima di un vile attentato in Afghanistan. Purtroppo, ancora una volta ci troviamo di fronte al sacrificio di un servitore dello Stato, che ha dato la vita nel compimento del proprio dovere. Siamo vicini altresì ai familiari dei feriti nello stesso attentato, tra cui figura anche il casertano Giovanni Siero, al quale, così come ai suoi commilitoni, faccio i miei più sinceri auguri di una pronta guarigione". A dichiararlo è stato il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi.

"Cordoglio per questo lutto che colpisce la nostra Nazione, ma siamo uniti nel combattere il terrorismo". Lo dichiara il Ten.Col. Gianfranco Paglia, Medaglia d'Oro al Valor Militare, dopo aver appreso la tragica notizia che ha visto la morte di un capitano dei 3* Reggimento Bersaglieri ed il ferimento di altri tre soldati impegnati in missione in Afghanistan. " Mi auguro che questa volta non ci siano inutili e sterili polemiche, come soldati, infatti, tutti conosciamo benissimo i rischi cui andiamo incontro. Il senso del dovere e di lealtà alla Nazione dei militari italiani é noto a tutti. Il mio appello è quello di stringerci intorno al nostro Esercito dimostrando che il nostro è un Paese unito ed orgoglioso di contribuire a ristabilire la democrazia e la pace nel mondo. > Vorrei ricordare che la missione in Afghanistan è sotto l'egida delle Nazioni Uniti e che quindi è l'intera comunità mondiale che si è presa l'oneroso compito di difendere la pace in Afghanistan contro gli attacchi del terrorismo e l'oscurantismo medievale dei talebani."
"Questa mattina, nell'ennesimo attacco al nostro contingente in Afghanistan, oltre a perdere la vita il capitano De Rosa, è rimasto ferito il maresciallo capo Giovanni Siero, nostro concittadino. Il cordoglio mio e di tutto il consiglio comunale va alla famiglia dell'ufficiale De Rosa. Al maresciallo Siero vanno i nostri più sentiti auguri di una pronta guarigione". Questo il commento del sindaco di Casapulla Ferdinando Bosco sulla notizia dell'attentato di questa mattina in Afghanistan che ha causato la morte del capitano De Rosa e il ferimento di altri tre militari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato in Afghanistan, ferito un bersagliere casertano di 44 anni

CasertaNews è in caricamento