Cronaca

Strage di bimbi in Usa, Obama piange in tv e promette una stretta sulle armi

(Newtown) Una strage che supera quella di Columbine. Un killer di 20 anni ha fatto irruzione e ha iniziato a sparare, facendo un massacro in una classe e uccidendo la preside e lo psicologo. Poi si è suicidato. Ha ammazzato in casa la madre...

(Newtown) Una strage che supera quella di Columbine. Un killer di 20 anni ha fatto irruzione e ha iniziato a sparare, facendo un massacro in una classe e uccidendo la preside e lo psicologo. Poi si è suicidato. Ha ammazzato in casa la madre, insegnante nella scuola. Poi la carneficina nelle classi. Alla fine di una tragica giornata si contano ventisei morti, di cui 20 bambini, fra i 5 e i 10 anni. "Un atto orribile", ha commentato il presidente Barack Obama parlando al Paese visibilmente emozionato, fermandosi più volte per ricacciare le lacrime. L'autore di questa ennesima strage di innocenti si chiamava Adam Lanza, era sofferente di disturbi mentali e viveva a Hoboken, in New Jersey, con la madre. Ha messo in atto un piano di lucida follia: ha prima ucciso in casa la madre Nancy, insegnante - sembra chiamata per una sostituzione temporanea - proprio alla Sandy Hook e poi si è diretto in macchina alla elementare, per attuare la carneficina. Il fratello di Adam Ryan, 24 anni, invece è stato fermato dalla polizia. Sembra però che Ryan non abbia avuto alcun ruolo nel massacro. Newtown è una cittadina di 26.996 abitanti, nei boschi della Contea di Fairfield. Dista da Hartford circa 80 chilometri. Si tratta di una delle zone con i più alti redditi degli Stati Uniti.
"Come Paese ci siamo passati troppe volte, abbiamo vissuto troppe tragedie come questa" ha detto Barack Obama, fermandosi più volte per asciugarsi le lacrime. "Dobbiamo unirci per intraprendere azioni per impedire che cose del genere si ripetano, a prescindere dalla politica. Reagisco non da presidente, ma da genitore, specialmente oggi", ha aggiunto ricordando i bambini, tutti tra i 5 e i 10 anni, "con tutta la vita davanti". E gli insegnanti, che a loro hanno dedicato la vita. "I nostri cuori sono infranti", ha continuato il presidente, aggiungendo: "E' ora di prendere provvedimenti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di bimbi in Usa, Obama piange in tv e promette una stretta sulle armi

CasertaNews è in caricamento