Bonus Condizionatori 2019: cos'è e come funziona

Tutte le novità sull'agevolazione relativa all'acquisto di un condizionatore

L’estate non è ormai così lontana e non lo è, quindi, anche il gran caldo, che a volte diventa insopportabile persino in casa.

Per chi sta pensando di porvi rimedio ricorrendo all’acquisto di un condizionatore, sarà utile sapere che è attualmente possibile usufruire del "Bonus condizionatori 2019" e ottenere così un’interessante agevolazione, attraverso la detrazione di una quota dell’acquisto dalla dichiarazione dei redditi

Bonus condizionatori 2019, cosa c’è da sapere:

Come anticipato, l’acquisto o la sostituzione di un condizionatore dà diritto ai contribuenti a un'agevolazione: una detrazione IRPEF, pensata per migliorare l’efficienza energetica in un immobile. La detrazione può variare dal 50 al 65%, a seconda della tipologia di intervento di ottimizzazione dell’efficienza energetica che si opera all’interno dell’appartamento o dello stabile.
Queste agevolazioni rientrano, infatti, negli incentivi previsti per chi desidera ristrutturare casa propria, e per chi vuole compiere interventi per migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione.

Nello specifico, si tratta una detrazione del 65% per condizionatori con pompa di calore ad alta efficienza energetica che sostituiscono l'impianto di riscaldamento esistente o l'impianto di climatizzazione. In questo caso, al cittadino oppure all'impresa spetta una detrazione Irpef Ires con un tetto di spesa pari a 46.154 euro.

Per un nuovo impianto a pompa di calore che punta al risparmio energetico e con una ristrutturazione edile, anche straordinaria, la detrazione è invece del 50%. In questo caso, inoltre, il tetto massimo di spesa è fissato a 96.000 euro, fino al 31 dicembre 2019. 

E’ importante sottolineare che, affinché la spesa per l’acquisto del condizionatore sia detraibile dalla dichiarazione dei redditi in 10 quote annuali, è necessario che l'acquisto sia effettuato tramite bonifico bancario o postale (con la corretta causale, come previsto dalla legge) e opportunamente documentato (tramite ricevute e fatture).

ALTRE AGEVOLAZIONI:  
-    Acquistando un condizionatore a risparmio energetico o sostituendone uno vecchio a pompa di calore, l’IVA scende dal 22% al 10% sull’acquisto. L’IVA agevolata al 10% si applica, però,  al solo costo dell’apparecchio e ai servizi, come l’installazione. Alla spesa sostenuta restante va applicato comunque il 22% di IVA.
-    Oltre al bonus condizionatori 2019, è prevista anche la detrazione Ecobonus 2019 che permette di ridurre al 50% le spese sostenute per gli infissi, schermature solari e caldaie a condensazione o biomassa di classe A.

Per tutti i dettagli sulle corrette procedure per ottenere il Bonus Condizionatori 2019 è possibile consultare la guida pubblicata sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate: Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico.

Scopri i migliori condizionatori portatili

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
CasertaNews è in caricamento